Belgrado

Belgrado

State pianificando un viaggio in Serbia? In questo articolo troverete consigli utili su cosa vedere e cosa fare a Belgrado.

Belgrado, città ricca di storia, è la capitale e il centro economico e finanziario della Serbia.  E’ situata nel punto di confluenza tra i fiumi Danubio e Sava. Il momento migliore per visitare questa città è il periodo che va da Aprile a Ottobre. Potrete optare anche di andare in inverno ma solo se vorrete fare la settimana bianca. Il clima in Serbia, infatti, è simile a quello degli altri paesi dell’Europa sud-orientale, con estati calde (da giugno ad agosto) e inverni freddi (da dicembre a febbraio).

Diverse sono le attrazioni presenti in una città, ricordiamo in particolare il Castello e il parco di Kalemegdan, i musei, il suo centro storico. Vediamo insieme nei dettagli ogni attrazione.

Cosa vedere

Piazza della Repubblica – TRG Republike

Piazza della repubblica
Belgrado, Piazza della repubblica

TRG Republike (vedi posizione su mappa) è la piazza centrale della città di Belgrado. Da qui può iniziare il vostro itinerario nella città. Si tratta di una piazza che ospita diversi notevoli edifici e monumenti di Belgrado. In questa piazza troviamo il Museo Nazionale, il Teatro Nazionale e la statua del Principe Michele. E’ sicuramente la piazza più trafficata e popolata della città. Il Museo Nazionale di Belgrado fu fondato nel 1844. All’ interno troviamo oltre 400.000 capolavori realizzati da artisti di tutto il mondo e collezioni di celebri pittori. Della collezione francese abbiamo opere di celebri pittori tra cui Renoir, Degas, Matisse, Picasso, Cézanne, Monet. Della collezione italiana abbiamo opere di Tiziano, Caneletto, Caravaggio, Veronese e tanti altri. Si trovano, inoltre, opere di artisti olandesi e giapponesi.

Parco Kalemegdan

Parco Kalemegdan
Belgrado, Parco Kalemegdan

Kalemegdan (vedi posizione su mappa), che significa “fortezza della battaglia”, è il più grande parco della città di Belgrado. Il suo nome deriva dal fatto che in questa zona si sono svolti alcuni assedi con la città e battaglie. Solo nel 1867, quando furono cacciati i turchi, divenne uno spazio pubblico. Nel parco troviamo alcuni monumenti storici come la Fortezza di Belgrado, la statura del Vincitore e il Mausoleo ottomano. Il Parco di Kalemegdan ospita anche il Museo Militare, lo zoo e l’Istituto cittadino per la Protezione di Monumenti culturali e soprattutto attrazioni per bambini, campi sportivi, ristoranti e bar.

Ada Ciganlija

Ada Ciganlija
Belgrado, Ada Ciganlija

Ada Ciganlija (vedi posizione su mappa), conosciuta anche come Ada, è un’isola che è stata trasformata artificialmente in una penisola. L’isola, si trova a soli 4 km dal centro di Belgrado, è uno dei principali luoghi di ricreazione popolare per residenti e turisti che visitano Belgrado. Diverse sono le attività che possono essere svolte in quest’area. E’ possibile fare una gradevole passeggiata o praticare sport come calcio, pallavolo, hockey, tennis, bungee jumping. In estate, invece, sono tanti gli abitanti che trascorrono qualche ora negli stabilimenti balneari situati sulle rive del lago Savsko Jezero. Ogni anno attira da 100.000 a 300.000 visitatori nei fine settimana durante l’estate.

Moschea Bajrakli

Moschea Bajrakli
Belgrado, la Moschea Bajrakli

La Moschea Bajrakli (vedi posizione su mappa ) è una delle numerose moschee che si trovano nella capitale della Serbia. Fu costruita nel 1575 e convertita in una chiesa cattolica romana quando l’Austria, nel 1700, occupò la Serbia. Successivamente quando gli Ottomani occuparono Belgrado quest’ultima fu convertita in moschea. E’ possibile visitarla ma al di fuori degli orari di preghiera. E’ situata nel quartiere Dorcol di Belgrado.

Millennium Tower

Millennium Tower
Belgrado, Millennium Tower

Millennium Tower (vedi posizione su mappa), conosciuta anche come Torre di Sibinjanin Janko è una torre commemorativa situata nel comune di Zemun a Belgrado. Oggi è un monumento protetto della cultura. La torre è aperta dalle 11:00 alle 20:00 per godere di un meraviglioso panorama sulle zone circostanti.

Avala Tower

Avala Tower
Belgrado, Avala Tower

La torre di Avala (vedi posizione su mappa), situata sull’omonimo monte, è in realtà una torre delle telecomunicazioni che misura circa 204 metri (669 piedi) di altezza. La torre, costruita nel 1961 trasmetteva inizialmente programmi televisivi in bianco e nero. Successivamente, nel 1971 le trasmissione trasmette in tv passarono da bianco e nero a colori. Fu distrutta a causa dei bombardamenti della NATO nel 1999; è stata ricostruita e riaperta nel 2010.
È visitabile tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00 durante l’estate. Gli orari per visitarla cambiano durante le diverse stagioni e in base alle festività.

Museo Nikola Tesla

Museo Nikola Tesla
Belgrado, il Museo Nikola Tesla

Il Museo Nikola Tesla (vedi posizione su mappa) è dedicato alla vita e all’opere di Nikola Tesla, un inventore e ingegnere forse più famoso, per il suo lavoro legato al sistema della corrente elettrica alternata. Il museo custodisce una ricca collezione dell’eredità del genio scientifico. Ci sono tonnellate di documenti, diari e libri, oltre a mostre tecniche. È una grande attività per gli studenti e gli appassionati di scienze in particolare. Il museo è aperto dalle 10 alle 18 e chiuso nei giorni festivi.

Quartiere Bohémien di Skadarlija

Skadarlija
Belgrado, Skadarlija

Il quartiere Bohèmien di Skadarlija (vedi posizione su mappa), dal fascino bohemienne, è paragonato da tanti al quartiere Montmartre di Parigi. E’ un quartiere tipico della città, dove vi sono numerosi bar, locali e ristoranti dove potrete gustare le prelibatezze del luogo. Qui si vive un’atmosfera amichevole ed uno dei luoghi preferiti dai turisti che provengono da tutto il mondo.

Knez Mihailova

Knez Mihailova
Belgado, Knez Mihailova

La via Knez Mihailova (vedi posizione su mappa), il cui nome deriva dal principale della Serbia, è la via dello Shopping. Questa piazza è facilmente raggiungibile da Piazza della Repubblica, dal Parco Kalemegdan e da Terezije, è uno dei posti più popolati della capitale Serba. Knez Mihailova è considerata la strada pedonale più prestigiosa non solo di Belgrado ma di tutta la Serbia. Camminando lungo la strada è possibile ammirare l’imponenza e la maestosità di alcuni edifici. Qui troviamo l’antica Biblioteca Nazionale della Serbia (vedi posizione su mappa), l’ Accademia delle scienze e delle belle arti (vedi posizione su mappa) e la Galleria dell’accademia. In questa via, però non troviamo solo monumenti storici, abbiamo anche negozi di alta moda, ristoranti, bar e negozi di souvenir. E’ la principale area commerciale della città.

Tempio di San Sava

San Sava
Belgrado, San Sava

Il Tempio di San Sava (vedi posizione su mappa) è uno degli edifici più maestosi della città di Belgrado. Lungo 91 metri e alto 81, il Tempo di San Sava è la più grande chiesa ortodossa in tutto il mondo. L’esterno della chiesa è realizzato in marmo, invece, le cupole in rame, invece, all’interno due cappelle e una cupola centrale dove è decorata dall’affresco del Cristo Pantocratore. Questa maestosa struttura, in stile neobizantino, fu realizzata alla fine nell’800 per uno scopo ben preciso: santificare il luogo in cui si trovavano le spoglie di Sava di Serbia, il santo della Chiesa ortodossa serba.

 

Cosa mangiare

La cucina serba si compone di diversi elementi e si mostra più variegata di altre in quanto soggetta a diverse contaminazioni. Tutte le culture che qui dimorano si sommano per dar vita ad una coloratissima miscellanea di sapori provenienti da diverse parti del mondo: a Belgrado avrete infatti non solo la possibilità di degustare la cucina locale ma anche quella greca, turca, ungherese o bulgara. Ecco una breve lista sui piatti che bisogna assaggiare se si ha in programma una visita in città.

Corba

Anche Belgrado può essere considerata patria di zuppe e minestre. Non a caso, tra i piatti tipici compare la čorba, ossia una minestra di carne e interiora di vitello servita quasi sempre come antipasto. A Belgrado la si può degustare con carne di manzo, vitello, agnello o pollo.

SrpskaGibanica

La Srpskagibanica è una torta salata molto diffusa e apprezzata in Serbia. Si tratta di un pasticcio a base di pasta sfoglia, imbottito di delizioso formaggio, panna e uova.

Pljeskavica

La pljeskavica è una specie di hamburger ottenuto impiegando carni diverse nello stesso impasto quali carni d’agnello, manzo, maiale e vitello. Viene solitamente servita con dei contorni oppure avvolta in una pita condita con panna essiccata o salsa di peperoni (ajvar).

Ajvar

L’Ajvar è una particolare salsa di peperoni che si usa per accompagnare verdure e carne. Potete acquistarla confezionata in un qualsiasi supermercato del posto o assaggiarla fatta in casa al ristorante.

Kajmak

È un prodotto lattiero-caseario turco molto diffuso in Romania, Croazia e, ovviamente, in Serbia. Si tratta di una particolare panna essiccata prodotta con latte di bufala d’acqua o di mucca.

KaradjordjevaSnica

Tra i piatti a base di carne più apprezzati troviamo sicuramente questa gustosissima bistecca di vitello o di maiale che vieneavvolta come in un involtino,impanata e farcita di prosciutto, formaggio e kajmak.

Ćevapčići

Altro piatto di carne tipico dei Balcani è il Ćevapčići, pietanza di derivazione turca, che consiste in polpettine cilindriche a base di carne di manzo e agnello, che possono essere cotte alla piastra o sulla griglia.

Il podvarak

Il podvarak è un altro piatto serbo, popolare in tutti i Balcani, realizzato con cavolo aspro o crauti, carne tritata di maiale o pollo e cipolle. Il tutto viene poi condito con pezzetti di succulenta pancetta fritta con cipolla e paprika ma, se lo desiderate, potete far sostituire la pancetta con la salsiccia tritata.

Punjena paprika

Letteralmente “peperone ripieno”, che ha al suo interno carne, riso, spezie e, alcune volte, pomodoro e uova.

Riblja čorba

La riblja čorba è un minestrone a base di pesce servito come antipasto. Si tratta può realizzare con diverse varietà di pesce (tra cui la trota o la carpa) a cui si aggiungono la paprika ed altre spezie.

Palacinke

Per quanto riguarda la tradizione dolciaria vi suggeriamo di provare i palacinke, una sorta di crepes che viene imbottita di creme, sciroppi, cioccolato o confetture e poi arrotolata. Le più popolari a Belgrado sono le palacinke sa orasima (ossia una curiosa variazione di crepes alle noci).

 

Dove dormire

La città di Belgrado viene suddivisa in un due zone divise da fiume Sava, la città vecchia e la nuova. Sceglie dove alloggiare non è sempre facile a causa di diversi fattori come il prezzo, la durata del viaggio ma soprattutto la tipologia di viaggio che si desidera fare. Diversi sono gli alloggi disponibili a Belgrado che variano da hotel di lusso a 5 stelle a ostelli.

La zona migliore dove soggiornare è senza alcun dubbio il centro della città, soprattutto nei pressi di Knez Mihailova e Skadarlija. Alloggiando in queste zone potrete anche raggiungere a piedi le principali attrazioni della città. Sono zone dove vi è un’alta concentrazione di ristoranti, bar e locali. E’ la zona più attiva e vivace di tutta la città.

Se siete amanti di storia e cultura, a un km da Terezjie troverete il quartiere di Dorćol. La sera avrete numerose alternative, potrete infatti scegliere tra ristoranti, locali e discoteche. Ha un vita notturna attiva.  Dall’altra parte del fiume Sava abbiamo Savamala, un quartiere dove sono concentrati numerosi hotel, ristoranti e bar. Qui numerosi sono i festival e i concerti frequentati dai ragazzi. E’ la zona più vicina alla stazione centrale e quindi sono davvero comodi gli spostamenti.

Il quartiere di Vračar è il più chic ed elitario ma anche il più costoso. La zona è tranquilla ed è indicata per chi visita la città con i bambini.

 

Come muoversi

Se avete in programma un viaggio a Belgrado vi sarà utile ricevere  consigli su come muoversi nella città. Il servizio pubblico è efficiente e comodo. Potrete optare tra autobus, metropolitana, tram e taxi. Vediamo insieme le principali soluzioni per spostarti da una parte all’ altra della città.

A piedi

Sicuramente uno dei modi per conoscere al meglio tutte le sfaccettature della città è visitarla a piedi.

Bicicletta

La bicicletta, come anche come una passeggiata a piedi, vi darà la possibilità di conoscere meglio e nei dettagli la città. A Belgrado, però, non vi sono molte piste ciclabili. Le zone preferite dai ciclisti sono il Parco Kalemegdan, la collina Košutnjak (vedi posizione su mappa), il lago Ada Ciganlija (vedi posizione su mappa) e il lungo fiume di Danubio e Sava.

Autobus

Il servizio pubblico degli autobus è disponibile sia di giorno che di notte. I biglietti possono essere acquistati presso i chioschi o direttamente sull’autobus. I taxi sono economici e sono la soluzione preferita per tutti i turisti.

Automobili

Se, invece, volete noleggiare un auto nella città di Belgrado dovete sapere che non è assolutamente semplice trovare un parcheggio. Tre sono le zone della città dove è possibile sostare il proprio veicolo conosciute come zona rossa, zona verde e zona gialla. La differenza tra queste tre zone dipende dalla durata della sosta: un’ora, due ore o tre ore.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a