fbpx

Capri, i nostri consigli

83 views

Capri, una delle perle del Mediterraneo

Paesaggi mozzafiato, mondanità e sapori mediterranei formano un intreccio unico a Capri: cosa vedere per assaporare tutto il fascino di questo luogo magico, tra i più seducenti del Golfo di Napoli? Non serve viaggiare in yacht per godersi la sua atmosfera: basta ammirare il suo mare meraviglioso e lasciarsi trasportare dalle emozioni per vivere la più indimenticabile delle vacanze.

capri 2007

Capri: cosa vedere e i panorami più belli

L’isola è un autentico paradiso che non a caso attrae visitatori provenienti da ogni parte del mondo, richiamati dai suoi fantastici panorami. Trascorrere un soggiorno a Capri è un vero privilegio: se il tempo a disposizione è poco, è possibile raggiungerla in aliscafo per una visita mordi e fuggi in attesa di programmare una vacanza vera e propria. Cosa vedere a Capri se il tempo è tiranno per avere una panoramica delle principali attrazioni?

Chi raggiunge l’isola viene accolto da un panorama mozzafiato, caratterizzato da una vegetazione lussureggiante che si insinua tra le rocce lambendo il mare e gli scogli. Tra i belvedere più incantevoli si segnalano i Giardini di Augusto, a picco sul mare è punto strategico ed imperdibile  per poter ammirare dalle terrazze panoramiche la vista dei famosi Faraglioni simbolo dell’isola e la baia di Marina Piccola. Passeggiare tra i resti romani, le piante , i fiori , rendono questo posto indimenticabile. Sui rilievi intorno ville favolose immerse nel verde, stupenda la vista sulla via Krupp: lunga e bellissima scalinata a ‘tornanti’ che porta al porticciolo sottostante, costruita sugli scogli proprio dal magnate Krupp.

A POSTCARD FROM CAPRI

Altra modalità privilegiata per ammirare l’isola in tutto il suo splendore è concedersi un giro in barca: un’esperienza da non perdere per esplorare palmo a palmo la costa e scoprire da vicino le sue principali attrattivi: imponenti scogli, fascinose baie e insenature mozzafiato come la celebre Grotta Azzurra. Appena si varca il piccolo arco d’ingresso della grotta inizia la magia: la cavità carsica che si trova nel versante nord-occidentale dell’isola di Capri visitata ogni anno dai numerosissimi turisti . La luce del sole, entrando dall’ingresso della grotta e impattando sull’acqua cristallina e sul fondo bianco di sabbia, riflette il colore blu sulle pareti e sulla volta della grotta, mentre l’acqua è di colore azzurro intenso in superficie e tende dall’azzurro all’argento in profondità.

Grotta Bianca

BLURIDE excurtion capri grotta bianca

La grotta situata a nord- est si raggiunge facendo il giro dell’isola in barca  e dopo si prosegue la visita a piedi ,al suo interno una scala permette di salire e ammirare stalattiti e stalagmiti, ma soprattutto il colore dell’acqua chiarissimo assolutamente da non perdere, grazie ad un’apertura nella roccia. Una stalagmite sembra ricordare la Madonna in preghiera.

Grotta Verde

Grotto Verde

La grotta si trova nella parte meridionale dell’isola davanti alla baia di Punta della Cannuccia e vi si può accedere solo con la barca. Ha due cavità naturali; all’interno si rimane incantati dai riflessi dei raggi del sole sul fondale che producono meravigliosi effetti cromatici. Infatti, è denominata Grotta Verde per il colore dell’acqua che assume il colore verde smeraldo.

Tra le icone di Capri non si può non menzionare la famosa Piazzetta, come viene comunemente chiamata piazza Umberto I e conosciuta come “salotto del mondo” Questo esclusivo salotto cittadino è un vero e proprio set affollato di bar all’aperto non di rado frequentati dai personaggi del jet set. Per immergersi nelle atmosfere glamour di Capri non può mancare una comparsa in Piazzetta e una passeggiata tra le eleganti boutique che la circondano. Tra gli acquisti tipici ci sono i caratteristici sandali in cuoio di fabbricazione artigianale, cui si affiancano lussuose tentazioni griffate. Dalla Piazzetta”, è possibile godere della visione di un bellissimo panorama in quanto da un lato è rivolto verso il mare , mentre negli altri tre lati, oltre ai bar, sono presenti diversi monumenti: Palazzo Cerio ,Torre  dell’Orologio del XVII secolo, le scale che portano alla Cattedrale di Santo Stefano in stile barocco e il Municipio. Per chi vuole dedicarsi allo shopping, altra cornice privilegiata è il centro storico di Anacapri, dove potrete curiosare tra le botteghe artigiane di via Giuseppe Orlandi e concedervi una rilassante passeggiata.

Villa Jovis

Villa Jovis

si trova nel lato nord-est dell’isola sul monte Tiberio gode di una vista stupenda su Marina Grande  e sul golfo di Napoli .La bellezza di questo luogo vale tutta la lunga passeggiata, peraltro anch’essa incantevole, che bisogna percorrere per raggiungerlo. Conosciuta anche come Villa Tiberio per essere stata la residenza dell’imperatore romano Tiberio Giulio Cesare Augusto. Nei dintorni ci sono altre undici ville romane, ma questa è quella che più di tutte dimostra la genialità dei romani nel costruire una villa-fortezza in un luogo ristretto e impervio. L’edificio fu costruito sulla cima di un monte, non solo per la bellezza del paesaggio, ma soprattutto per motivi di difesa e sicurezza. All’ingresso c’è il cosiddetto “salto di Tiberio”, un’alta scogliera, dalla quale, secondo la leggenda, Tiberio faceva gettare sotto i suoi nemici.

Villa Lysis

Capri -- View from Villa Lysis

Villa Lysis  è situato a breve distanza da Villa Jovis, con cui è collegata da un sentiero sterrato. E’ una splendida Villa immersa nel silenzio e nella bellezza dell’isola di Capri, appartenne al conte Fersen ed è in stile neoclassico, con motivi di Art Nouveau, le sue colonne, i suoi frammenti romani, le terrazze a picco sul mare con pavimenti maiolicati sono in perfetto stile caprese. Il panorama è spettacolare , dalle terrazze si possono ammirare l’isola ,Ischia ,Procida e Napoli.

Apertura Villa : 

  • Aprile – Maggio-Settembre- Ottobre ore 10.00 -18.00
  • Giugno – Luglio- Agosto ore 10.00 – 19.00
  • Novembre -Dicembre ore 10.00 – 16.00
  • Chiusura settimanale: mercoledì
  • Costo del biglietto euro : 2,00

 

Grotta di Mastromania

Per arrivarci bisogna incamminarsi per sentierini e scalinate, direzione Arco Naturale, La grotta è ubicata a sud-est dell’isola e non è distante dalla Villa Maltese e dai Faraglioni. Percorrendo la stradina che dall’arco naturale porta al Belvedere Tragara si passa per questa grotta , nella quale vi sono i resti di un ninfeo di epoca romana . Un luogo incontaminato che vale proprio la pena visitare, anche se il sentiero è a tratti impervio il panorama  ripaga di tutta la fatica.

Arco Naturale

Arco Naturale on Capri

Si raggiunge  dalla famosa piazzetta, durante il tragitto si può ammirare fantastici scorci della scogliera dell’ Isola per poi arrivare  a quest’arco di roccia che incornicia il mare e la costa sottostante regalando una visione incantevole. L’arco naturale si può vedere anche facendo il giro dell’isola in barca. Una meraviglia da visitare obbligatoriamente per chi si trova a Capri, il percorso è lungo e leggermente faticoso, ma ne vale assolutamente la pena.

Belvedere di Migliara

Faro di Punta Carena

Uno dei luoghi più belli dell’isola, si arriva dopo circa 2km di stradina costeggiando orti e villette,  da piazza Vittoria (Anacapri) e si prende per via Caposcuro per poi imboccare l’omonima via Migliara .Il belvedere dispone di due terrazze con diverse esposizioni con un panorama assolutamente mozzafiato  da qui infatti si domina tutta Capri ed i Faraglioni. Caratteristica la chiesetta costruita sul margine della montagna, a circa 500 mt a picco sul mare di Capri. A fianco della chiesetta vi sono delle camerette ed una vecchissima cucina che costituiscono il piccolo eremo ove si ritiravano i frati anticamente, e attualmente, i volontari anacapresi custodiscono e curano questo posto speciale.

Eramo di Santa Maria a Cetrella

L’eremo di Santa Maria a Cetrella è un chiesa di Anacapri, posto ideale per ammirare un panorama mozzafiato, lontano dal rumore cittadino e dalla frenesia della vita quotidiana .Un posto incantato, fuori dal tempo, dove la spiritualità si fonde con la filosofia, la natura, la storia. Ubicata sul monte Solaro si trova in  località Cetrella. La struttura abitata  in passato da eremiti appartenenti all’ordine dei francescani e dei domenicani era oggetto di numerosi pellegrinaggi, soprattutto da parte di pescatori, che si recavano a rendere omaggio alla statua della Madonna, prima di partire per la raccolta di corallo. Una prima ristrutturazione del complesso venne effettuata nel 1504 mentre altri lavori si ebbero tra il 1614 ed il 1619 e che videro l’aggiunto della sagrestia. L’ultimo eremita abitò l’eremo sul finire del secolo XIX° e nel 1971 la prefettura di Napoli, affidò il complesso alla famiglia Vacca.

Sentiero Dei Fortini

tra le rovine di damecuta

Il  sentiero dei Fortini  parte dal faro di Punta Carena o dalla Grotta Azzurra. Riserva sentieri incontaminati di meravigliosa bellezza : panorami mozzafiato, quasi completamente a strapiombo sul mare, lungo il quale vi imbattere in numerosi e meravigliosi fortini. Il percorso è ben tenuto e indicato da maioliche, alcune delle quali a forma di libro spiegano la fauna e la flora locale .E’ necessario portarsi dell’acqua da bere ed è consigliato a chi ama camminare nella natura su percorsi un po’ impervi. i Fortini sono tre  Orrico, Pino e Mesola e rappresentano nei secoli il sistema di difesa di quella parte dell’isola.

Scala Fenicia

La scala Fenicia è una lunga e ripida scalinata in pietra che collega Marina Grande ad Anacapri. Con alcuni punti panoramici ma anche antiche chiesette ,la quiete di vigne e campi coltivati . E’ un meraviglioso esempio di architettura , una vera opera d’arte , un luogo magico, per ammirare e vivere le bellezze dell’isola .Si consiglia di effettuare il percorso in discesa .

Punta Cannone

Faraglioni da strada verso Punta Cannone

Punta Cannone ed il suo belvedere vantano una vista spettacolare sulla Baia di Marina Piccola e sui Faraglioni. E’ noto, non solo come “Belvedere Cannone”, ma anche come “Piazzetta degli artisti: Raggiungibile a piedi attraversando il cuore del centro storico, da qui la stradina caratteristica è in leggerissima salta. E’ un posto incantevole , ideale per scattare foto o dipingere quadri .

Belvedere di Tragara

DSCF4800

Il Belvedere di Tragara è meraviglioso: il sentiero offre un panorama suggestivo, da cui è possibile ammirare i Faraglioni e Marina Piccola . Raggiungibile dalla Piazzetta con una comoda passeggiata da via Camerelle e poi per la suggestiva via Tragara .Si può sostare in tutta tranquillità sulle panchine, gustando la migliore granita di limoni dell isola .Di sera con la luna e le barche dei turisti e dei pescatori illuminate rende questo luogo magico e molto romantico.

Cosa vedere a Capri in un giorno

Chi ha i minuti contati può optare per i tour tutto compreso, soluzione che offre una panoramica completa delle bellezze locali. Cosa vedere a Capri in un giorno? Le opzioni sono diverse: tipicamente, i tour prevedono il giro dell’isola con tappa alla Grotta Azzurra.

Tra le attrazioni turistiche più apprezzate c’è anche la seggiovia del Monte Solaro, il promontorio più alto dell’Isola di Capri con i suoi 589 m, Il panorama è molto suggestivo con una bellissima vista dall’alto dell’intera isola , una vista a 360 gradi su tutto il golfo di Napoli, Ischia, il Vesuvio e  la penisola amalfitana .Caratteristica la salita in  seggiovia  che dalla piazzetta di Anacapri  porta in vetta che  oltre a godere del paesaggio e del panorama all’arrivo, è davvero piacevole la vista lungo tutto il percorso. Arrivati in cima troverete una grande terrazza panoramica e un bar  e per gli amanti di trekking c’è la  possibilità di scendere a piedi e di effettuare la deviazione all’eremo di Cetrella, un viottolo in piano immerso fra querce e profumo di fiori selvatici. Una volta giunti in cima, è possibile padroneggiare una vista meravigliosa che abbraccia il Vesuvio e l’isola di Ischia.

Altra tappa molto gettonata è Villa San Michele, residenza del medico e scrittore Axel Munthe: una splendida villa caratterizzata dalla presenza di reperti archeologici, eleganti statue, colonne e una misteriosa sfinge affacciata sul mare. La residenza affascina per la sua incantevole loggia e per il belvedere proteso su un panorama semplicemente mozzafiato.

Chi vuole visitare la Grotta Azzurra dovrà calcolare attentamente il tempo a disposizione, specie nei periodi più turistici quando il suo ingresso è affollato di visitatori provenienti da ogni parte del globo. Se le condizioni del mare lo consentono, questa meraviglia naturale – visitabile con biglietto d’ingresso e generalmente chiusa nei mesi compresi tra novembre e marzo – offre un’emozione molto particolare: quella di scivolare sulle sue acque a bordo di piccole barche a remi. Per superare l’angusta imboccatura della grotta è necessario acquattarsi sul fondo. Chi viaggia con i bambini deve tener presente, inoltre, che l’attesa del proprio turno sotto il sole potrebbe prolungarsi e infastidire i più piccoli.

Blue Grotto (Capri)

Chi si muove a bordo di una barca privata può ormeggiarla nei dintorni e farsi prelevare da un barcaiolo, o in alternativa noleggiare un gozzo privato. È possibile anche approfittare del collegamento con gli autobus o percorrere a piedi la passeggiata che dal centro di Anacapri prosegue in direzione della Grotta Azzurra.

Immancabile anche una degustazione a base di specialità tipiche locali, a partire dall’insalata caprese, una vera poesia di sapori giocata sulla semplicità e sulla genuinità dei suoi ingredienti. Tra i piatti più caratteristici si contano i ravioli capresi con ripieno di caciotta, parmigiano e maggiorana, insaporiti da un sugo a base di pomodoro e basilico. In tema di pesce, tra gli assaggi tipici ci sono la pezzogna all’acqua pazza, l’impepata di cozze, le alici marinate e i totani ripieni, specialità servite dalla maggior parte dei ristoranti dell’isola. Per chiudere in bellezza, è d’obbligo un assaggio di torta caprese, non senza bagnarsi le labbra con il liquore tipico locale, il delizioso Limoncello. Da non trascurare anche l’ottimo vino bianco locale, ideale per accompagnare le degustazioni a base di pesce.

Ti potrebbe interessare