Cascata delle Marmore

Cascate delle Marmore

Cascate delle Marmore, dove l’acqua si rende protagonista di uno spettacolo naturale.

Le cascate delle Marmore sono tra le più alte d’Europa costruite dai romani nel 271 a.C. per bonificare un’area paludosa nelle vicinanze del fiume Nera.

Ad oggi rappresentano uno dei luoghi d’attrazione più belli d’Italia.
Il loro nome deriva dai sali di carbonato di calcio situati sulle rocce della montagna, il cui riflesso di sole li fa assomigliare a cristalli di marmo bianco.

Dove si trvano le Cascate delle Marmore

Le cascate delle Marmore sono inserite in un grande parco naturale a circa 7.5 Km di distanza da Terni, in Umbria.  Se siete di passaggio una sosta qui è d’obbligo.

Quando visitare le Cascate delle Marmore

Le acque delle cascate vengono utilizzate per alimentare una centrale idroelettrica, per cui il flusso delle acque è visibile nella sua massima portata ad orari prestabiliti, più lunghi d’estate e ridotti d’inverno.
Prima di organizzare la visita vi consigliamo di accertarvi circa gli orari di apertura delle acque tramite il sito http://www.marmorefalls.it/ oppure al numero +39 0744 62982.
Un segnale acustivo precede l’apertura delle acque che in breve tempo arrivano alla loro massima portata.
I punti da cui è possibile ammirare lo spettacolo naturale delle acque in tutta la loro bellezza sono due:

Belvedere Inferiore
Belvedere Superiore

Dal Belvedere Inferiore godrete della prospettiva dalla parte bassa del Parco. Da qui è  possibile vedere totalmente tutta la struttura della Cascata.

Il Belvedere Superiore è posizionato in un punto sopraelevato che permette una vista totale della prima parte della Cascata.

È possibile muoversi tra i due belvederi attraverso un sentiero panoramico, oppure spostarsi con la propria auto percorrendo una distanza di circa 5 Km.
In ogni caso se decidete di percorrere o meno uno dei sentieri del parco, vi consigliamo di munirvi di un impermeabile che potrete acquistare anche presso una delle biglietterie.

Anche di notte rimarrete meravigliati dalla cascata delle Marmore, grazie ad un impianto a LED che garantisce un’illuminazione uniforme.

Cascata Marmore di Notte
Cascata Marmore di Notte

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a