Cosa vedere a Napoli

Cosa vedere a Napoli? Scopri i nostri consigli per una delle città più visitate in Italia.

Situata al Sud del Paese e affacciata sul mare la città partenopea gode di uno splendido clima mediterraneo, invitante in ogni periodo dell’anno. Il turismo è uno dei fattori economici più importanti per questa città che ha moltissimo da offrire ai suoi visitatori. Non per caso il detto sostiene “Vedi Napoli e poi muori”. La città di Napoli con il suo golfo dai panorami mozzafiato, con l’imponenza del Vesuvio e con i grandi parchi ricchi di vegetazione è una meta interessante per chi cerca di ritrovare il contatto con la natura e godere delle bellezze naturali. I panorami che si possono apprezzare in questa terra non si possono ammirare da nessun’altra parte. Uno dei posti più suggestivi per apprezzare il verde è il Parco del Virgiliano a strapiombo sul mare, nella zona di Posillipo. Uno dei quartieri più chic della città è Posillipo, si trovano qui infatti le ville milionarie attorniate da parchi e con una vista a cinque stelle.

Durante la bella stagione a rendere ancora più appetibili le vacanze a Napoli ci sono le spiagge incastonate tra gli scogli. La magica spiaggia della Gaiola, quelle di Miseno e Miliscola fino alla penisola sorrentina, nei dintorni di Napoli la tintarella e il relax sotto il sole sono garantiti e per di più incorniciati in panorami incredibili.

La storia che ha coinvolto la città di Napoli

Arte e cultura si respirano ad ogni passo nella città partenopea. La lunghissima storia che ha coinvolto queste terre ha lasciato importanti testimonianze archeologiche e storiche. I palazzi e le architetture religiose, così come i castelli, rendono Napoli una delle città d’arte più interessanti da visitare. In parallelo la città offre molte manifestazioni culturali e artistiche che valorizzano ulteriormente l’atmosfera napoletana con vivaci sfumature.

La religione è molto sentita a Napoli e più in generale in Sud Italia. Non stupirà infatti la forte presenza di edifici religiosi dalle bellezze uniche. Il duomo di Napoli con il suo prezioso reliquario dedicato al santo patrono San Gennaro o il Chiostro del Monastero di Santa Chiara sono solo due esempi delle splendide ricchezze in ambito religioso presenti in città.

Le attrazioni principali della città di Napoli?

Napoli è anche la città dei castelli, ce ne sono ben quattro ad infondere magia. Il più noto è senza dubbio Castel Dell’Ovo, realizzato su un isolotto e circondato da un piccolo borgo. Altro luogo cult per i viaggiatori è il Maschio Angioino, noto anche come Castel Nuovo e che comprende inoltre il Museo Civico di Napoli. Qualunque sia il periodo dell’anno in cui si visita Napoli una capatina in via san Gregorio Armeno è fondamentale. È la via dedicata ai presepi, uno dei punti forti della tradizione e dell’artigianato locale. Napoli ospita una delle più belle metropolitane d’Europa. La fermata di Via Toledo è paragonabile ad una galleria d’arte contemporanea, realizzata da artisti provenienti da tutto il mondo.

Con queste premesse sulle bellezze della città, non resta che scegliere l’hotel Napoli ha proposte per tutti i gusti. Dai piccoli hotel a gestione famigliare alle grandi catene alberghiere di lusso, in città si può trovare soddisfazione per ogni necessità.

1. Il cuore della città: Spaccanapoli

Cosa vedere a Napoli, Spaccanapoli

Questa è una delle strade principali di Napoli, come dal nome “Spaccanapoli” divide esattamente a due il centro cittadino, segnando una linea retta che va dai Quartieri Spagnoli fino a Forcella.
Per vedere al meglio la “Spaccanapoli” puoi andare  dal quartiere Vomero, dall’alto del museo di San Martino e vedere la combinazione di colori che contraddistingue il centro storico e fa di Napoli una delle città più colorate d’Europa. Passeggiando per Spaccanapoli puoi cogliere tutta l’essenza di Napoli. Infatti lungo la strada troverai splendidi monumenti, le botteghe degli artigiani, i pescivendoli che gridano e il via vai di persone che popolano questa strada.
Lungo Spaccanapoli, potete fermarvi per una pausa e ammirare il Monastero di Santa Chiara che, insieme alla chiesa ad esso adiacente, è il più grande complesso gotico di Napoli.
Non puoi perdere la visita al chiostro delle Clarisse che è una delle più belle grazie alle pareti affrescate e i caratteristici muretti decorati da maioliche.

Consiglio: Durate la passeggiata a Spaccanapoli vi consigliamo di spezzare la fame ed assaggiare una delle buonissime e gustose frittatine in una delle tante friggitorie.

2. Piazza del Plebiscito, Teatro San Carlo e Palazzo Reale

Cosa vedere a Napoli, Piazza del Plebiscito

La più grande Piazza, nonché simbolo di Napoli è Piazza del Plebiscito luogo dove avvengono eventi di rilevata importanza e varie manifestazioni artistiche. Piazza del Plebiscito prende il nome dall’approvazione unanime (plebiscito) del popolo di riconfermare l’unione tra Napoli e il Regno di Savoia. La piazza è circoscritta da vari monumenti architettonici i quali fanno acquistare maggior importanza e bellezza alla piazza. Troviamo il colonnato in stile neoclassico della chiesa di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale , costruito nel 1600 per accogliere il Re Filippo III in visita a Napoli. Una volta in Piazza non si può evitare di ammirare il teatro più antico d’Europa “Teatro San Carlo” , uno dei teatri più importanti e celebri al mondo con un acustica perfetta.

Il Teatro San Carlo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:15 ( ultimo ingresso alle ore 16:30).

3. Castel Nuovo o Maschio Angioino

Cosa Vedere a Napoli, Castel Nuovo

Castel Nuovo sovrana tutta la visuale della baia di Napoli. Conosciuto con il nome di Maschio Angioino fu costruito nell’epoca del regno degli Angioini. Il Maschio Angioino è circondato da cinque imponenti torri ognuna con un nome. Tra le due torri, che prendono il nome di Torre di Mezzo e Torre di Guardia, vi è un imponente Arco Trionfale in marmo. Piazza del Plebiscito è facilmente raggiungibile dal Maschio Angioino passando attraverso la Galleria Umberto I costruita nel 1887. La Galleria, capolavoro in stile liberty, presenta quattro ingressi e due strade che si incrociano all’interno coperte da una vetrata e da una grande Cupola.

Informazioni sul Castel Nuovo (Maschio Angioino)

Orari di apertura: Aperto dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 19:00; la biglietteria chiude un’ora prima
Domenica: spesso c’è l’ingresso gratuito per visitare il cortile, la Cappella Palatina, la Sala dei Baroni, la Sala dell’Armeria e la Sala della Loggia. Il Museo Civico si paga a parte. In genere la chiusura è alle 14, ma per le info su apertura e orari della domenica, controllare se c’è il relativo avviso sul sito del Comune di Napoli, pubblicato pochi giorni prima di un’apertura (infatti, non sempre è aperto di domenica).

Prezzo dei biglietti Intero: 6 euro
Ridotto con Artecard: 3 euro
Gratuito per giovani dell’UE sotto i 18 anni

4. Tour delle stazioni della metropolitana

Cosa vedere a Napoli, Metro di via Toledo

Nel 2012 la Stazione Metro di Toledo si è aggiudicata secondo il quotidiano Daily Telegraph il titolo di metro più affascinate d’Europa, motivo per il quale vi consigliamo tra i vari spostamenti, che sicuramente farete in metropolitana, di fermarvi qualche minuto per osservare le opere d’arte contemporanea che sono state esposte all’interno di essa grazie al comune di Napoli. Vi consigliamo tra le varie fermate di fare una sosta in Piazza Garibaldi dove potrete assaporare il tipico caffè napoletano servito in tazza bollente al Bar Mexico e nelle vicinanze troverete Attanasio per assaggiare uno dei dolci che caratterizza Napoli: La sfogliatella.

5. Napoli Sotterranea

Cosa vedere a Napoli, Napoli sotteranea

Uno dei tour da non perdere assolutamente è la “Napoli Sotterranea”, percorso che si estende sotto la città per un tour dalla durata di due ore ad una profondità che arriva anche a 40 metri. Si tratta di un reticolo di tunnel creato dai Romani per fungere da acquedotto e riutilizzato durante la seconda Guerra Mondiale come rifugio. Durante il percorso constaterete che si tratta di una vera e propria città sotterranea poiché oltre ad oggetti di vita quotidiana troverete un giardino, cisterne e addirittura un teatro. Vi consigliamo prima di iniziare questa fantastica esperienza di fermarvi per ricaricarvi a pranzare magari con un’ottima pizza, simbolo di Napoli.
Consiglio: Fermati a mangiare una pizza, uno degli ingressi di questo tour si trova in via dei Tribunali, luogo dove si trovano le pizzerie più rinomate della città, le Pizzerie Sorbillo o Di Matteo entrambe sempre colme di persone, ma per le quali vale la pena attendere. 

Maggiori informazioni https://www.lanapolisotterranea.it/

 6. Museo Archeologico Nazionale

Cosa vedere a Napoli, museo archeologico nazionale

A gli appassionati della storia e dell’antichità non sarà sicuramente sfuggito uno dei Musei più importanti della città di Napoli e non solo. Il Museo Archeologico Nazionale vanta in Italia il più ricco assortimento di opere e reperti archeologici dall’epoca greco-romana e i ritrovamenti degli scavi di Pompei. In una sezione del museo si trova il “Gabinetto Segreto” dove sono conservati affreschi e sculture dal tema erotico. Dopo esservi immersi nella storia antica vi consigliamo di fermarvi a pranzare nei paraggi del Museo dove troverete A Figlia d’o Luciano, ristorante con un elemento forte della cucina Napoletana: il pesce. Dalla zuppa di cozze al brodo di polpo al classico spaghetto ai frutti di mare avrete una vasta scelta di pietanze.

Maggiori informazioni: https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/

7. Museo di Capodimonte

Cosa vedere a Napoli, Museo di Capodimonte

All’interno dell’enorme parco di Capodimonte troviamo l’omonimo Museo, costruito nel 1730 all’interno della settecentesca Reggia. Il Museo è sviluppato su 3 piani e contiene in ognuno importanti opere di fama internazionale. Nel primo piano troviamo le opere di Tiziano, Botticelli e Raffaello e tanti altri artisti.  Nel secondo piano invece vi è una raccolta di opere, tra cui la Flagellazione di Cristo, risalenti ad un’epoca che va dal ‘200 al ‘700. Infine nel terzo piano vi sono opere di esponenti dell’800 e dell’età moderna e contemporanea.
Maggiori informazioni: http://www.museocapodimonte.beniculturali.it/

8. Castel Sant’Elmo

Cosa vedere a Napoli – Castel Sant’Elmo

Costruito intorno al 1300 in epoca medievale, Castel Sant’Elmo erge su una collina nel Largo San Martino, luogo dove era sita la nota cappella dedicata a Sant’Elmo, offrendo ai visitatori uno splendido panorama su Spaccanapoli. Passato da maestosa fortezza a Castello, usato addirittura come prigione per l’esercito italiano, solo nel novecento è divenuto Museo. All’interno del Museo oggi è possibile ammirare varie opere d’arte contemporanea Napoletana che vanno dai dipinti alle sculture.

Orari di apertura

Tutti i giorni dalle 8:30 alle 19:30 (chiuso il martedì); la biglietteria chiude un’ora prima.

Prezzo biglietti

  • Intero: 5 euro
  • Ridotto: 2,50 euro (per i cittadini dell’UE tra i 18 e i 25 anni non compiuti)
  • Gratuito: per i cittadini dell’UE sotto i 18 e sopra i 65 anni

9. Campi Flegrei

Cosa vedere a Napoli, i campi flegrei

I Campi Flegrei si estendono in diversi luoghi della provincia di Napoli, influenzati dall’attività vulcanica, presentano un territorio ricco di sorgenti termali con antichi crateri divenuti oggi piccoli laghi. Vi consigliamo dunque di fare un’escursione nei Campi Flegrei per visitare alcune zone quali il Parco Archeologico di Cuma, l’acropoli di Augusto, le Necropoli, Posilipo, Pozzuoli, il percorso archeologico sotterraneo e un giro in barca per scorgere la città sommersa.

10. Castel dell’Ovo e passeggiata sul lungo mare di Mergellina

Cosa vedere a Napoli – Castel dell’Ovo

Uno dei Castelli più antichi della città di Napoli è Castel dell’Ovo situato su un isolotto di fronte al lungo mare. Un’antica leggenda attribuisce il nome del Castello all’uovo che Virgilio avrebbe tenuto nascosto nei sotterranei del palazzo e che proprio da esso dipende la buona sorte del castello e di Napoli. Il Castello gode di un’ottima posizione dal quale è possibile ammirare sia l’intera citta che l’intero golfo, spesso vengono celebrate varie ricorrenze come matrimoni e raramente diventa anche luogo d’arte dove vengono esposte mostre. Per raggiungere Castel dell’Ovo vi consigliamo di farlo passando attraverso il lungomare di Mergellina.

Orari di apertura:

nel periodo estivo (con l’applicazione dell’ora legale):

  • nei giorni feriali dalle ore 9.00 alle ore 19.30 – ultimo accesso ore 19.00
  • nei giorni festivi e la domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.00 – ultimo accesso ore 13,30

nel periodo invernale (con la disattivazione dell’ora legale):

  • nei giorni feriali dalle ore 9.00 alle ore 18.30 – ultimo accesso ore 18.00
  • nei giorni festivi e la domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.00 – ultimo accesso ore 13,30

Prezzi: accesso gratuito

Cosa fare a Napoli in inverno

La città partenopea è una delle mete più ambite durante l’estate, certo, ma non significa che non possa esserlo anche nei mesi freddi. Il clima mediterraneo di Napoli garantisce ottime temperature anche per la stagione fredda. Se state programmando una vacanza a Napoli in inverno ecco tutte le cose da fare per viverla appieno. Una città d’arte e viva a 360 gradi non ha problemi ad offrire accoglienza ai viaggiatori. Con i suoi numerosi hotel Napoli è in grado di ospitare più di 10.000 persone ogni notte, soddisfacendo ogni genere di esigenza sia in termini di budget che di servizi. Napoli ha una storia importante che ha lasciato ampie testimonianze e influenza nei palazzi, nelle architetture così come nelle tradizioni. Il folklore è uno dei punti forza di questi luoghi mediterranei, che rendono Napoli una città speciale di cui ci si innamora al primo passo. Se in inverno per un tuffo nel Mar Tirreno è troppo freddo, ciò non significa che non si possano apprezzare gli spettacolari panorami sul mare. Il golfo di Napoli con le sue bellezze naturali, le costruzioni a picco sul mare e il Vesuvio con la sua imponenza.

Logo Punti1. Spaccanapoli e il centro città

Giunti in città una delle prime cose da fare è camminare per Spaccanapoli, la via che taglia in due la città dai Quartieri Spagnoli fino a Forcella. È qui che si possono assaporare i costumi, i profumi e le bellezze dell’essenza napoletana.

Logo Punti

2.Piazza del Plebiscito e il Palazzo Reale

In qualunque periodo dell’anno, inverno compreso, la Piazza del Plebiscito e il Palazzo Reale sono luoghi da visitare. Simboli della città e bellezze architettoniche che raccontano la storia di Napoli.

Logo Punti

3. Duomo di Napoli

Una perla che non può mancare in un itinerario di viaggio napoletano è di certo il Duomo di Napoli, con la sua preziosa cappella in cui sono conservate le reliquie del santo patrono Gennaro.

Logo Punti

4. Napoli Sotterranea

Non solo in superficie: Napoli infatti nasconde infiniti tesori sotterranei come le misteriose Catacombe. Di particolare interesse anche la Napoli Sotterranea, un percorso che mostra gli antichi acquedotti di epoca romana, i rifugi antiarei, un museo della guerra e la stazione sismica Arianna. La stessa metropolitana a Napoli è un punto di interesse: le stazioni della 1 e della 6 sono vere gallerie di arte contemporanea.

Logo Punti

5. La pizza napoletana

In Italia si mangia bene dappertutto lo sappiamo, ma a Napoli c’è qualcosa in più. C’è il sapore genuino della vera pizza napoletana, ci sono gli innumerevoli chioschi dello street food più goloso, la dolcezza della sfogliatella e i raffinati ristoranti in cui degustare gli spaghetti alle vongole o allo scoglio. Vedi anche le migliori pizzerie

Logo Punti

6. I presepi di San Gregorio Armeno

E quale stagione meglio dell’inverno per dedicarsi ai presepi? Napoli ha una forte tradizione artigianale in questo senso, le sue statuine a tema sempre con l’attualità sono dei veri pezzi d’arte da portare a casa.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a