Giamaica

Giamaica

Giamaica: itinerario completo della meravigliosa isola caraibica

Da sempre riconosciuto come una paradisiaca meta di viaggio. Lo stato della Giamaica è in effetti il posto giusto per una vacanza sole e relax.

Quando si pensa alla famosa isola delle Grandi Antille subito sale alla mente l’immagine di Bob Marley, di balli di musica reggae e di grosse noci di cocco affacciate agli alberi. Sebbene la Giamaica dell’immaginario collettivo non sia poi così lontana da quella della realtà, bisogna dire che sono tante altre le cose che si possono fare e vedere durante un soggiorno in questa isola caraibica.

Partendo dalla città di Kingstone, e alle sue vie dello shopping, fino ad arrivare alle spiagge bianchissime, la Giamaica presenta un’offerta turistica di grande interesse, riuscendo ad attirare l’attenzione di visitatori provenienti da ogni parte d’Europa e d’America.

Il territorio giamaicano, potendo contare su baie incantevoli, fitti boschi e città di grande fascino, ben si presta infatti all’ attività d’intrattenimento turistico.

Nell’ articolo di oggi vi presentiamo un’utile guida, così da potere facilmente reperire i più bei posti dell’isola.

Mare della Giamaica
Mare della Giamaica

Storia della Giamaica

Gli indigeni nel 1400 a.C. giunsero sull’ isola. L’isola giamaicana è stata dominata a lungo dalle tribù dei caraibi, prima di essere scoperta da Cristoforo Colombo avvenuta nel 1494. Colombo descrisse l’isola come una delle isole più belle che un essere umano potesse mai vedere. Divenne successivamente una colonia della Spagna, facendo nascere al Giamaica spagnola. Nel 1800, invece, la Giamaica diventa uno tra i più importanti esportatori di zucchero, riuscendo a produrne ben 77.000 tonnellate. Tale traguardo, tuttavia, viene raggiunto adoperando la forza lavoro degli schiavi neri d’America. La schiavitù viene abolita nel 1834: quest’evento precede la ribellione verso i coloni inglesi, che tuttavia non ebbe esito positivo. Nel 1958 la Giamaica entrò a far parte della Federazione delle Indie Occidentali.

Cose da vedere e da fare in Giamaica

Città della Giamaica

Città della Giamaica

Kingston

Kingston (vedi posizione su mappa) è la capitale della Giamaica. Qui numerosi sono i ristoranti, i bar, i teatri, i locali notturni. E’ però sconsigliato visitare la città di sera da soli, se volete farlo organizzatevi con tour privati. Qui troverete due principali luoghi noti come King Street, ovvero la via dello shopping e Harbour Street, ovvero il mercato artigianale.  Da visitare vi sono la Spanish Town e la Cattedrale di St James. A Kingston troverete anche l’ Emancipation Park (vedi posizione su mappa) e il Natural History Museum of Giamaica (vedi posizione su mappa).

Montego Bay

Montego Bay (vedi posizione su mappa) è la seconda città per grandezza della Giamaica. Si tratta di una meta turistica molto apprezzata dai visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Qui troverete una spiaggia con sabbia bianca e mare cristallino contornato da palme. La vegetazione è ricchissima. E’ caratterizzata da uccelli colorati, tucani e pappagalli. Nella città di Montego Bay troverete locali tipici, ristoranti, negozi di souvenir e bar.   Nei pressi di questa città potrete anche fare un’escursione in barca navigando presso il fiume Martha Brae. Nei pressi di Montego Bay troverete anche Rose Hall Grea House (vedi posizione su mappa ) si tratta di un’antica e misteriosa villa realizzata in stile georgiano.

Port Antonio

Port Antonio (vedi posizione su mappa) è un’altra città della Giamaica. Qui troverete ristoranti, fast food, bar aperti 24 ore su 24. Il suo centro è tipicamente caraibico ed molto apprezzato da visitatori. Nei pressi di Port Antonio troverete la spiaggia di Blue Lagoon, indicata per chi pratica sporti acquatici, come immersioni e snorkeling.

Savanna La Ma

Un’altra città della Giamaica è Savanna La Ma (vedi posizione su mappa) . Qui troverete le piantagioni di canna da zucchero che risalgono al 19° secolo. Nei pressi di questa località troverete le Lover’s Leap, una suggestiva ed emozionante scogliera a picco sul mare, alta circa 500 metri.

Spiagge della Giamaica

Spiagge della Giamaica
Spiagge della Giamaica

Le spiagge della Giamaica sono meravigliose. Sono le attrazioni preferite da viaggiatori che provengono da ogni parte del mondo. Vediamo insieme quali sono quelle più belle.

Negril

La spiaggia di Negril (vedi posizione su mappa) , chiamata anche Seven Mile Beach, è nota in tutto il mondo . E’ caratterizzata da sabbia bianca e mare trasparente, vedrete uno scenario da cartolina. Sulla spiaggia troverete locali, ristorante e lounge bar, inoltre, vi sono numerosi resort e hotel. La giornata qui sembra non finire mai. La spiaggia dista dal centro cittadino circa 4 km e può essere raggiunta in circa 5 minuti di auto.

Doctor’Cave Beach

Doctor’ Cave Bearch (vedi posizione su mappa) è una delle spiagge più apprezzate dell’isola. Il nome dell’isola deriva dal medico inglese Sir Herbert Barker che la scoprì negli ’20. E’ sicuramente una delle mete indicate per trascorrere una giornata in tranquillità. La spiaggia è caratterizzata da sabbia dorata e mare turchese. Questa spiaggia si trova nei pressi di Montego Bay.

Long Bay

Un’altra spiaggia è quella di Long Bay (vedi posizione su mappa) . E’ uno dei litorali più noti della Giamaica. Si tratta di una spiaggia circa 10 km dove potrete rilassarvi al sole su un lettino oppure su un’amaca. L’acqua del mare in questa parte dell’isola è fredda. Questa spiaggia si trova a circa 24 km da Port Antonio e per raggiungerla è possibile noleggiare un auto oppure prendere un taxi.

Ocho Rios Bay Beach

Ocho Rios Bay Beach (vedi posizione su mappa) è una delle spiagge meno affollate dell’isola. Situata a pochi chilometri dal porto dove attraccano le navi da crociera. L’acqua qui cristallina, caratterizzata da diverse sfumature di blu . La spiaggia non è molto grande ma ben organizzata. Qui troverete ristoranti, bar e negozi di souvenir. Chi giunge in questa spiaggia può fare escursioni in kayak e ammirare i meravigliosi fondali.

Runway Beach

Runway Beach (vedi posizione su mappa) è situata nei pressi di Ocho Rios a circa 30 km. Qui il mare è limpidissimo . Non è possibile fare immersione.

Hellshire

Hellshire (vedi posizione su mappa) è un’altra spiaggia da vedere. Questa spiaggia si trova nei pressi della capitale della Giamaica, Kingston. E’ una delle mete preferite da turisti ma anche dagli abitanti locali. Su questa spiaggia vengono organizzati festival e concerti all’ aperto. Questa spiaggia è caratterizzata da sabbia nera.

Winnifred Beach

A Winnifred Beach (vedi posizione su mappa) troverete numerosi locali, ristoranti e bar. Qui il mare è meraviglioso. Questa meravigliosa spiaggia si trova a circa 10 km da Port Antonio. Vale la pena visitarla.

Lime Cay

Un’altra spiaggia da vedere è Lime Cay (vedi posizione su mappa) situata nei pressi di Kingston. Si tratta di un meraviglioso isolotto situato a 10 minuti di barca dalla costa. Qui troverete una ricca vegetazione tropicale circondata da un mare caraibico unico ed emozionante. Sull’ isolotto non troverete né locali, né ristoranti, né bar, per tale motivo è consigliabile portare sia da mangiare che da bere prima di partire.

Musei della Giamaica

National Gallery of Jamaica

La National Gallery of Jamaica (vedi posizione su mappa) è il più grande museo d’arte della Giamaica. Fu fondato nel 1974 e attualmente si trova nel Kingston Mall, ha inoltre una filiale a Montego Bay. Nella galleria d’arte sono esposte opere rilevanti, principalmente di artisti giamaicani, come John Dunkley, Carl Abrahams, David Miller e Tina Matkovic,  etc ma vi sono anche opere di artisti internazionali.

Marley Museum

Un altro museo importante della Giamaica è il Marley Museum (vedi posizione su mappa), si tratta di un museo che è stato dedicato al noto musicista reggae Bob Marley. Il museo è la casa in cui visse dal 1975 al 1981. All’ interno del palazzo troviamo fotografie, oggetti personali, cimeli del noto cantante.

Maggiori informazioni: https://www.bobmarleymuseum.com/

Escursioni in Giamaica

Escursioni in Giamaica

Dunn’s River Falls

Da vedere vi sono sicuramente le Dunn River Falls (vedi posizione su mappa) a Ocho Rios, che attirano ogni anno migliaia di turisti. Situate a circa 55 metri dal livello del mare troverete queste meravigliose cascate.

Dolphin Cove

Dolphin Cove (vedi posizione su mappa) è un’attrazione della Giamaica. Si tratta di luogo balneare dove avrete modo di nuotare con i delfini ed interagire con razze e squali. Troverete la Jungle Trail ed entrete in contatto con iguane, rettili e uccelli.

Maggiori informazioni: http://www.dolphincoveja.com/

Blue Mountains

Blue Mountains (vedi posizione su mappa) è la catena montuosa più lunga della Giamaica.  Queste montagne sono il luogo ideale per tutti gli appassionati del trekking e dell’escursionismo. Da qui si può godere di un panorama incredibile sul mare caraibico.  Le Blue Mountains sono state considerate Patrimonio dell’Umanità dall’ UNESCO nel 2015.

Cosa mangiare in Giamaica

La Giamaica vanta una tradizione culinaria che regala belle sorprese. Si parla sempre molto poco della cucina giamaicana, spesso oscurata dalle altre qualità dell’isola.

Eppure, la gastronomia locale potrebbe costituire un ulteriore incentivo turistico per l’isola.

Chiaramente la cucina del posto è assai diversa da quella che siamo abituati a consumare, ma il bello del viaggio è anche imparare ad apprezzare le culture diverse dalla nostra e la tradizione culinaria dice molto del posto che rappresenta.

I piatti da provare in Giamaica sono molti. Il piatto tipico per eccellenza è senz’ altro Ackee and Saltfish, realizzato con merluzzo e un frutto tropicale detto appunto “ ackee ”.

Da provare è anche il Jerk, una pietanza che ha come protagonista il maiale, ma anche il pollo e pesce alla griglia. Il Jerk è infatti un metodo di preparazione, che può essere paragonato al nostro barbecue. I metodi di cottura jamaicani, tuttavia, differiscono molto da quelli che siamo abituati a concepire: essi si servono infatti di barili di petrolio tagliati longitudinalmente, cosicché il pezzo inferiore venga occupato dalla brace e quello superiore faccia da coperchio.

Anche il processo della marinatura della carne è molto affascinante, gli ingredienti usati per la preparazione sono timo, lo scalogno, la cipolla, la cannella, il pimento, la noce moscata, il pepe rosso e il sale.

Da non perdere è la zuppa di carne, realizzata con salsa di cocco, foglie di callalolo e patate.

Il Seafood kebab invece, il cui nome potrebbe facilmente trarre in inganno, non è altro che pesce alla griglia.

Quando visitare la Giamaica

Quando visitare la Giamaica

Ricca di piante tropicali, caratterizzata da una ricca vegetazione e circondata dal mare caraibico, la Giamaica deve essere visitata almeno una volta nella vita.  Ma quando è consigliabile visitarla? In quale periodo dell’anno trovate un clima caldo?

In Giamaica è il clima è tropicale e solitamente fa caldo tutto l’anno, l’inverno non esiste. Le massime arrivano intorno ai 27/30 gradi e le minime , invece, arrivano a 20/23 gradi. Nei mesi invernali, la costa meridionale è più calda arrivando anche a 30 °C.  Il periodo migliore per visitare la Giamaica è il periodo che va da Gennaio ad Aprile, è il periodo in cui vi sono meno piogge. La stagione delle piogge dura dal mese di Aprile al mese di Ottobre. Solitamente in estate vi sono gli uragani, anche molto violenti.

Come arrivare in Giamaica

La Giamaica è facilmente raggiungibile sia in aereo che in nave. Vediamo insieme come raggiungere questa spettacolare situata nel Mar Caraibico.

Sull’ isola vi è l’ Aeroporto Internazionale Norman Manley (vedi posizione su mappa) situato nei pressi di Kingston. Quest’aeroporto permette i collegamenti  sia con l’America Settentrionale che con l’Europa. Chi parte dall’Africa e dall’Asia deve fare scalo in Inghilterra. Dall’ aeroporto potrete raggiungere Kingstone in circa 30 minuti di auto, Montego Bay in circa 3 ore, Ocho Rois in circa 1 ora e 30 minuti e Negrin in circa 4 ore.

La Giamaica è situata a breve distanza dagli Stati Uniti e perciò può anche essere raggiunta con la nave, oppure con navi da crociera o yacht privati. Se viaggiate con il vostro yacht in estate, prestate attenzione alle temperature poiché vi troverete nella stagione degli uragani.

Come muoversi in Giamaica

Chi desidera spostarsi rapidamente da una parte all’ altra della Giamaica può prendere dei voli interni che partono/arrivano nelle principali città come Kingston, Montego Bay, Negril, Port Antonio e anche Ocho Rios. Per spostarvi internamente sono sconsigliati gli autobus, poiché sono sempre affollati. E’ possibile anche noleggiare automobili e motociclette. Un’altra soluzione è quella di spostarvi in taxi. In tal caso è consigliabile scegliere quelli che sono forniti di targhe rosse.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a