fbpx

Kiev

62 views

Kiev città ricca di fascino , capitale dell’Ucraina con una grande quantità di chiese caratterizzate dalle cupole dorate. Città fondata nel V secolo , sopravvissuta alle diverse invasioni mongole discendente dalla dinastia Rus di Kiev casata sovrastante slava del IX secolo .   Una leggenda narra che Kiev fu fondata da quatto fratelli Kiy, Shchek, Khoriv  e la sorella Libed . Il nome della città deriverebbe dal fratello maggiore Kiy . Molto suggestivo è il monumento che si trova in riva la fiume, rappresentante i 4 fratelli su una imbarcazione . La città è attraversata dal fiume Dniepro che durante i mesi più freddi  tende a ghiacciarsi . Attraverso i monumenti sparsi per la città possiamo capire come il nazionalismo ucraino , l’anarchia capitalista e l’eredità russa hanno dato vita a questa magnifica città .  Kiev tutt’oggi non è una delle mete preferite dai viaggiatori perché rimane una città poco conosciuta nasconde una ricca raccolta di monumenti religiosi e culturali . Per arrivare a Kiev è abbastanza facile , dall’Italia tramite volo ( durata media 3 ore ) si arriva a soli 29 Km dalla città nell’aeroporto Kiev Boryspil , il quale è collegato grazie ad un comodo servizio di navette , lo SkyBus  .

1. Monastero delle Cave di Kiev

Caves monastery, Kiev

Più che un unico edificio ecclesiastico rappresenta un’insieme di chiese ortodosse . Si tratta di un maestoso complesso architettonico costruito nel XI secolo e fondato dai monaci Amtonio e Teodosio sul monte Berestov . Complesso famoso per le  sue cupole dorate e per avere una stretta rete di catacombe , con monaci mummificati , che unisce sotterraneamente l’intera area  . “Cosa da fare per i più coraggiosi è la visita alle catacombe , dove si è costretti a procedere in fila indiana a lume di candela . ” il nome originale è Pečerska Lavra, dove in slavo antico pacera vuol significare gotta e lavra dei particolari monasteri che potremo pesare come mega-monasteri . Oggi il complesso ospita la residenza del Metropolita di Kiev , guida spirituale della chiesa ortodossa ucraina . IL complesso e suddiviso in Lavra superiore e inferiore , visitabili con un biglietto cumulativo . Per arrivare basta prendere la metropolitana e scendere alla fermata Arselnana .

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in inglese
Orari di apertura: aperto dalle 9:00 alle 18:00 , ingresso per l’intero complesso 2 euro ultimo lunedì del mese ingresso gratuito per studenti e pensionati
Posizione: Monastero delle cave di Kiev 
Durata:  2/3 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5  su 5 punti

2. Cattedrale di Santa Sofia

St. Sofia Cathedral - Kiev, Ukraine

Chiesa recentemente ristrutturata e patrimonio dell’Umanità dell’ Unesco . La costruzione riprende Hagia Sofia di Istanbul, di ugual fascino dalle dimensioni più contenute , anche il nome lo sottolinea .  Fondata nel 1037 , la sua costruzione si protrasse per ben 20 anni . Progettata e realizzata da Jaroslav I di Kiev ( sepolto al suo interno ) ,  ha una conformazione a 5 navate con 5 absidi e 13 cupole interamente coperta da affreschi e mosaici poggianti su mastodontiche colonne ed archi . Essendo la chiesa sorvegliata dai guardiani , e essendoci il divieto di scattare foto interne , non è possibile reperire molte immagini ma è sicuramente meta ambita dai visitatori che rimangono esterrefatti dall’enorme bellezza e armonia degli interni . Possiamo dirvi che  il catino absidale conserva un enorme mosaico di Santa Sofia, gli affreschi si celano un po’ ovunque le decorazioni geometriche su colonne e archi e le immagini di santi alle pareti, e stupendi affreschi all’interno delle cupole . Facilmente raggiungibile a piedi , a 5 minuti da Maidan esattamente alle spalle di piazza Indipendenza .

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in inglese
Orari di apertura: aperto dalle 10:00 alle 18:00 , ingresso circa 3.3 euro
Posizione: La chiesa di Santa Sofia
Durata:   50 minuti
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5  su 5 punti

 

3. Chiesa di Sant’Andrea

Saint Andrew's Church, Kiev

La nascita della chiesa è data da una legenda . Si narra che dove oggi sorge la chiesa (vicino al fiume Dniepro ) ci fosse il mare che si ritrasse quando sant’Andrea  ,al suo arrivo , vi ripose una croce e il mare si ritirò trasformandosi nel fiume Dniepro .  Cosa che lascia a pensare è la sorgente che nacque sotto l’altare dopo l’edificazione della chiesa . Altra cosa curiosa è che l’edificio ecclesiastico è privo di campane , spiegabile tramite la legenda che lo giustifica asserendo che il loro suono risveglierebbe l’acqua dormiente e Kiev verrebbe inondata . In realtà la chiesa venne costruita per volontà dell’imperatrice Elisabetta che voleva trasformare la città nella sua residenza estiva. Il progetto del 1750 dell’architetto italiano Bartolomeo Rastrelli  sotto la guida dell’architetto moscovita Ivan Michurin .  Da sottolineare la stupenda terrazza panoramica che corre lungo il perimetro della chiesa , dalle quale è possibile ammirare il bellissimo quartiere di Podil . E’ possibile raggiungere la cattedrale a piedi , lungo via Desyatynna.

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in Russo
Orari di apertura: aperto dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 19:00 , ingresso 3 euro
Posizione: La chiesa di San Andrea
Durata:  30 minuti
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4  su 5 punti

4. Monastero delle Grotte

Cathédrale de la Dormition de la Laure des Grottes de Kiev

Il monastero ortodosso si trova nella terra storicamente russa a 340 Km da San Pietroburgo . Fondato ne 1473 da San Jonah , su vecchie rovine , dove gli eremiti venivano a rifugiarsi nelle grotte vicine alla ricerca della solitudine  ( lo testimonia il ritrovamento delle spoglie di san Marco  )  . Il  monastero sotto l’abate Cornelio nel XVI secolo subbi innumerevoli rimaneggiamenti , e nella prosperità venne ampliato ed abbellito . In seguito durante il XVI e XVII secolo il monastero fu soggetto a parecchi attacchi da prete dei “latini ” truppe polacche e lituane . Nel 1920 il monastero usci dalla dittatura russa ma questo non influì sui servizi ecclesiastici nel monastero .

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in inglese
Orari di apertura: aperto dalle 9:00 alle 17:00 , ingresso GRATUITO escursioni prenotatili .
Posizione: Il monastero delle Grotte
Durata:  30minuti
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4  su 5 punti

5. Monastero di San Michele

Kiev 2006 - 056: Monastero Mikhailovskiy Zlatoverkhiy del XII sec. (Cattedrale Ortodossa di San Michele Arcangelo)

San Michele, si trova difronte a Santa Sofia, un monastero rifatto in epoca recente, l’originale fu distrutto intorno al 1934  dalle autorità sovietiche. Tuttavia, non manca di spiritualità immerso nel bellissimo parco che lo circonda con roseti, meli e peri, betulle, tanti fiori, tutto molto molto curato . L’Edificio fu ricostruito solo nel 1991 dopo l’indipendenza dell’ucraina e l’apertura al pubblico avvenne solo nel 1999. Gli affreschi interni e i mosaici vennero ultimati nel 2000. Per raggiungere il monastero è piuttosto semplice,  con la funicolare che parte da Poshtova ploscha  oppure a piedi attraverso  piazza Sofiyvska che collega il monastero con la cattedrale di Santa Sofia.

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in ucraino
Orari di apertura:  dalle 9:00 alle 18:00 ingresso GRATUITO
Posizione: Monastero di San Michele
Durata:  30minuti
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5  su 5 punti

6. Museo Nazionale d’Arte Ucraina

Ukraine #IWD2018 HeForShe Launch

Museo progettato dall’architetto Vladislav Gorodetsky nel 1989 è inaugurato come museo d’arte e dell’antiquario . La sua facciata classica con portico a 6 colonne doriche sovrastate dal fregio con iconografia del trionfo delle arti .  Oggi il museo è completamente dedicato allarte figurativa ucraina  che spazia dalle opere di Rus’ kieviana fino a quelle contemporanee. Al suo interno troviamo più di 40.000 pezzi, tra le più importanti troviamo l’icona che rappresenta San Giorgio risalente al XII  secolo. Anche degna di nota la grande quantità di opere impressioniste e cubiste che riflettono i problemi del paese durante quei periodi.

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in ucraino
Orari di apertura: aperto dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 19:00 , ingresso 2 euro
Posizione:Museo Nazionale d’Arte Ucraina
Durata:  1 ora
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5  su 5 punti

7. Madre Patria e il Museo della Grande Guerra Patriottica

Ukraine Kiev

 

Il Museo della Grande Guerra Patriottica, nome con cui viene definita la Seconda Guerra Mondiale, celebra il fronte orientale del periodo che va dal 1943 al 1945. È un museo a cielo aperto  dove vi si trovano depositati vari mezzi della seconda guerra mondiale , come carri armati aerei etc . L’intero museo è anche cosparso di monumenti sovietici di vario genere. Questo luogo , rappresenta per gli ucraini un punto di orgoglio , infatti secondo una stima fatta il 23%  di tutte le forze sovietiche erano cittadini ucraini .  Infatti La secondo guerra mondiale per il popolo ucraino rappresentò per la prima volta un punto di unione anche se sotto il dominio sovietico . Quest’unione diede il via alla rivolta dell’indipendenza dell’ucraina dalla  Russia.  Il monumento dominate del museo è Rodina Matll ( oppure Motherland ) , monumento della madre patria in stile sovietico realizzato secondo i canoni del realismo sociale di Vasily Borodai . L’enorme statua della donna che alza verso gli astri la sua spada e il suo scudo , fu realizzata nel 1970 , con una altezza di ben 102 metri e dal peso di 500 tonnellate. Opera visibile da ogni punto della città . Per arrivare al museo bisogna prendere la fermata della metro  “Druzbhy narodiv ” oppure a piedi lungo la via Lavrska che parte dal Monastero delle Grotte.

Maggiori informazioni: Sito ufficiale in ucraino
Orari di apertura: aperto dalle 9:00 alle 19:00 , ingresso 2 euro
Posizione: Museo della Grande Guerra Patriottica
Durata:  50 minuti
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5  su 5 punti

8. Podil

Summer Morning, Andriyivs'ky

Podil si trova nella parte bassa della città , sulle sponde del fiume . Nella sua piazza principale vi è posta una ruota panoramica icona del quartiere .  E’ possible respirare tra le sue strade un’atmosfera vintage . L’intera area è ricca di piccole case basse ,bei palazzi di inizio secolo ed  un tram in stile retrò . IL quartiere è anche ricco di locali tipici dove e possibile passare piacevoli serate . Non mancano nelle vie del quartiere gli street food e i venditori di fiori. Qui si trova anche il museo di Chernobyl e un vasto parco pubblico che il sabato si anima di eventi. Si consiglia di scoprire il quartiere con lunghe passeggiate senza meta, scoprendo il quartiere poco alla volta. Ricordatevi che se volete un posto perfetto dove venire a mangiare un boccone o a bere un aperitivo siete nel quartiere giusto. Non manca il divertimento con la sua atmosfera  vivace e informale che vi da l’occasione conoscere una parte di città priva di monumenti o chiese di particolare importanza, ma vi rivela il volto dei suoi abitanti. Ci si arriva facilmente tramite la fermata della metro Kontaktova ploshcha.

9. Cosa mangiare

Borsht

Kiev capitale ucraina che attinge parecchi piatti dalla tradizione russa. dai  sapori familiari, quasi rurali. Gli ingredienti essenziali della cucina ucraina sono Cereali, pane, verdure . Le zuppe e le frittelle, nelle sue numerose e deliziose varianti sono i piatti principali . Il borsht piatto di portata nazional-popolare , una zuppa di barbabietole condita con panna acida e lardo . Il prezzo medio a portata è di 3 euro ed è possibile gustarla in ogni ristorante della città . Altro cavallo di battaglia della cucina ucraina è il Varenyky , cioè dei ravioli ripieni di qualsiasi delizia , dolce o salata , accompagnati con burro fuso e panna acida . Il prezzo medio a porzione è di 2,50 euro e gli ingredienti principali del ripieno sono carne ,formaggio e marmellata . Come non parlare del shuba  , un piatto al quanto pesante e difficile da digerire , un’insalata di aringhe salate e patate mascherate da un muro di maionese . Solo per i più audaci !! prezzo medio a portata 3,10 euro  . Come ultima cosa vi proponiamo le deruny , le frittelle di patate conosciute in tutto il mondo . Le servono da sole o come accompagnamento dei piatti di carne o verdure , il prezzo medio a porzione è di 2,90 euro e gli ingredienti principali sono patate uova e farina .

Curiosità e consigli

Da sapere assolutamente che le donne che vogliono entrare in una delle loro stupende chiese ortodosse devono rigorosamente indossare sul capo un foulard in segno di rispetto . Per chi volesse assistere ad una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto dove ogni pezzo di muro ha il suo pittore che espone i propri lavori ,  dovete recarvi in via Aleya Khudozhnykiv  , una salita che si dirige verso la parte alta della città. Bisogna anche saper che a kiev nel 1970  nasce il Molodist Film Festival, oggi è un importante evento cinematografico che proietta la capitale ucraina sotto i riflettori internazionali. Vede sfilare produzioni realizzate in Bulgaria, Georgia, Armenia e Russia, Kazakistan, Azerbaigian e Paesi Baltici, che offre un’occasione unica per i registi dell’Europa Orientale di entrare nel cinema moderno .

Ti potrebbe interessare