Lago di Como - Cernobbio

Lago di Como

Lago di Como il luogo dei “Promessi Sposi”

Il Lago di Como è un lago naturale, reso sicuramente famoso da Alessandro Manzoni che ambientò li i Promessi Sposi. Senza ombra di dubbio il cuore pulsante del Lago è Como, la città che dà il nome al Lago, grazie ai suoi monumenti, il bellissimo centro storico ed i panorami davvero da cartolina. Anche Lecco, seconda città del lago come importanza e luogo dove sono ambientati i Promessi Sposi, regala degli scorci di panorama unici sul Lago di Como. Altrettanto belli e caratteristici sono i paesi come Cernobbio, nota per le sue ville signorili come Villa d’Este e Villa Erba, e Bellagio, conosciuta come la perla del lago. Meno famosa ma indiscutibilmente bella è l’Isola Comacina, definita come la “Pompei Lariana” visti i ritrovamenti risalenti all’epoca Romana.

2 Modi per godere appieno dei paesaggi del Lago di Como

Grazie ai caratteristici Battelli ed Aliscafi oltre a poter ammirare Como in tutte le sue sfumature potrete godere dell’incantevole bellezza di tutti paesaggi del Lago di Como.

Un altro mezzo per ammirare il panorama del Lago di Como è la Funicolare che collega Como con Brunate. La funucolare offre una panoramica molto ampia e suggestiva.

Cosa vedere sul Lago di Como

Oltre ad ammirare le citta di Como e di Lecco, i meravigliosi paesi come Cernobbio e Bellagio e la splendida Isola Comacina, se vi trovate sul lago di Como non potete non dedicare del tempo per visitare Il duomo di Como, la chiesa di Sant’Abbondio, il Palazzo Broletto ed il Tempio Voltiano.

Lago di Como - Duomo di Como

Il Duomo di Como

Il Duomo di Como, la cui costruzione è durata circa 300 anni, è uno dei monumenti più belli ed articolati d’Italia. L’esterno è caratterizzato da maestose guglie e pinnacoli e da numerose decorazioni scultoree. L’inteno del Duomo di Como, in pieno stile Gotico e diviso in 3 navate, custodisce opere di notevole importanza come: Le tele di Berardino Luini e Gaudenzio Ferrari, la pala di Sant’Abbondio, risalente al 500.

Chiesa di Sant’Abbondio a Como

Si tratta di una basilica che è testimonianza dell’architettura lombarda la cui facciata, in pietra di Moltasio, è divisa da enormi lesene che la profilano in 5 sezioni corrispondenti alle navate interne.

Palazzo Broletto a Como

Il Palazzo Broletto, antico palazzo comunale, è la location di molte mostre d’arte e congressi. Il Broletto, costruito accanto alla cattedrale nel 1215, è composto da 2 piani dove il primo, al pianterreno, è caratterizzato da ampie arcate.

Tempio Voltiano a Como

Il Tempio Voltiano è un museo dedicato al celebre fisico comasco Alessandro Volta. Al suo interno si possono ammirare le macchine, gli apparecchi ed i dispositivi che utilizzava “l’inventore della pila” per i suoi eperimenti.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a