Liguria

Liguria

Liguria, gli incredibili luoghi di questa regione italiana

Un tripudio di colori, cultura, arte, bellezze paesaggistiche e buona tavola. Questo è, per i turistici che la sognano e gli abitanti che la vivono, la Liguria. Se ancora c’è chi cerca buoni motivi per partire all’esplorazione di questa magnifica terra, ecco la nostra lista di suggerimenti che pensa a metterli in fila e nero su bianco. Tanto per cominciare, tra le buone ragioni che spingono gli stranieri a spingersi verso le coste liguri, annoveriamo la bellezza del mare.

Tale bellezza fu ampiamente sfruttata anni addietro dagli avi che, con impegno e grande intuizione, ne hanno fatto la gettonata meta turistica balneare che è oggi.

Ci sono tante altre cose, tuttavia, a rendere speciale il territorio ligure: oltre alla messa a disposizione di acque cristalline in cui potersi rinfrescare e di spiagge su cui distendersi al sole, questo può vantare una capitale ricca d’arte, storia e cultura come Genova, dichiarata addirittura Patrimonio dell’Umanità. Qui infatti troverete ad aspettarvi affascinanti palazzi storici, monumenti rinascimentali, ben due diverse Gallerie Nazionali, importanti musei ed incantevoli cattedrali.

Nell’antica Repubblica marinara, conosciuta anche come La Superba, risiede inoltre uno degli Acquari più grandi e belli d’Europa.  Ma la Liguria è ricca di tante altre attrazioni. Come le bellissime Cinque Terre, anch’esse dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’ Unesco, assieme al Golfo dei Poeti, Porto Venere, Portofino e Camogli.

Nella guida che segue tutte le cose che proprio non potete perdervi durante un viaggio alla scoperta della regione ligure. Ecco tutto quello c’è da sapere sulla Liguria.

10 Cose da vedere e da fare

1. Genova

Genova
Liguria, Genova

Genova è il capoluogo della Liguria e pertanto la visita della regione non può che partire da qui. L’antica Repubblica Marinara, oggi sesta città più grande d’Italia, conserva ancora il suo incredibile fascino e si mostra come una città progressista e moderna, seppur profondamente ancora alle sue tradizioni. Questa bellissima località di mare, con le sue viuzze dall’ assetto medievale e le sue stradine strette conosciute con il particolare nome di caruggi, può essere considerata una perfetta meta turistica, ponendo grande attenzione sia all’ intrattenimento giovanile che alle esigenze delle famiglie che viaggiano con bambini. Proprio per intrattenere i più piccoli vi consigliamo il famoso Acquario, tra i più grandi e belli d’Europa: un’enorme mostra di specie marine, che resta affascinante comunque anche per l’occhio adulto. Tra le altre cosa da vedere assolutamente qui troviamo il Palazzo Ducale (vedi posizione su mappa), il Porto Vecchio (vedi posizione su mappa) e la bellissima Cattedrale di San Lorenzo (vedi posizione su mappa).

2. Savona

Savona
Liguria, Savona

Savona è una piccola città di provincia che merita comunque di essere esplorata. Questa località è infatti tra le più ricche d’arte e cultura dell’intera regione.  Parte di questa ricchezza risiede soprattutto nel centro storico. Il principale punto d’interesse è la Fortezza di Priamar (vedi posizione su mappa), un complesso militare costruito nel 1542 dai genovesi. Questo, nel corso del tempo, ha assunto diversi ruoli: tra tutti spicca quello di carcere penale, lo stesso in cui fu rinchiuso il celebre Giuseppe Mazzini. Sempre nel centro storico di Savona si trova la preziosa collezione di icone di Madonne con tre mani: a custodire questa affascinate e peculiare esposizione è la Pinacoteca Civica (vedi posizione su mappa), sita in piazza Chabrol, che vi consigliamo di raggiungere. Sempre a Savona vi consigliamo di assaggiare il delizioso panino con le fette: una chicca gastronomica della città.  La peculiarità di questa città, assai attenta alla memoria, risiede tutto in un rito quotidiano, osservabile in Piazza Mameli: alle 18 il traffico si ferma e le strade si calano in un rispettoso silenzio per ricordare i caduti in guerra. Nella stessa piazza potrete poi ammirare la Campana del Monumento ai Caduti (vedi posizione su mappa).

3. Sanremo

Sanremo
Liguria, Sanremo

La località di Sanremo gode di fama mondiale grazie al Festival della Canzone Italiana che qui si svolge ogni anno nel mese di Febbraio. In molti giungono qui solo per assistere allo spettacolo e avvicinarsi al palcoscenico dell’ Ariston (vedi posizione su mappa) che, nel tempo, ha ospiti artisti internazionali come i Queen e italiani come Mina o Tenco. Sanremo è, inoltre, una città elegante e chic. Tra le aree di interesse troviamo Corso Giacomo Matteotti, la tradizionale via dello shopping, ricca di esclusive boutique d’alta moda e gioiellerie, ma anche di ristoranti, gelaterie e caffetterie. Visitare Sanremo però vuol dire anche concedersi qualche passo all’aperto presso la celebre Passeggiata dell’Imperatrice. Circondata da altissime palme e contornata da spiagge bellissime, questa grande boulevard è la tappa perfetta da raggiungere in una fresca giornata di sole. Anche la vecchia stazione ferroviaria di Sanremo merita spazio e attenzione: nelle sue sale essa ospita manifestazioni, mostre e incontri d’incentivazione culturale. È la sua struttura ad ogni modo, ricavata all’interno di un monte, a rendere la stazione tanto carica di fascino. Sanremo è infine la città dei fiori, essa è infatti divenuta famosa nel mondo anche per la Festa della Dea Flora, celebrata con una sfilata di carri rivestiti con i fiori freschi della città.

4. Golfo dei Poeti e La Spezia

La Spezia
Liguria, La Spezia

Il nostro tour alla scoperta della Liguria prosegue con l’incantevole Golfo dei Poeti. Per Golfo dei Poeti si fa riferimento ad una vasta e profonda rientranza della costa bagnata dal Mar Ligure. Questa splendida insenatura naturale, che caratterizza il versante orientale ligure, costituisce parte de La Spezia. Venire in Liguria e perdere l’occasione di visitare una città bella quanto lo è La Spezia sarebbe davvero un peccato. Il centro storico di questa piccola località, infatti, merita non poco. Vi suggeriamo di dedicare attenzione particolare al castello di San Giorgio (vedi posizione su mappa) e al Duomo (vedi posizione su mappa. Vi consigliamo inoltre una passeggiata anche tra il verde dei giardini botanici, dove poter osservare anche il monumento dedicato a Garibaldi. La zona porto resta comunque la parte più iconica – e incantevole – di questa tappa.

5. Rapallo

Rapallo
Liguria, Rapallo

Rapallo è un comune della provincia di Genova molto carino da vedere. Questo è infatti ricco di arte, cultura storia e vi darà l’opportunità di vedere tanti monumenti. Tra le cose da tenere in considerazione vi consigliamo di appuntarvi il Santuario di Monteallegro (vedi posizione su mappa), l’ Antico Castello sul mare  (vedi posizione su mappa), la Basilica e la Torre Civica . Per chiudere al meglio la giornata qui vi consigliamo una passeggiata sullo splendido lungomare di questa località.

6. Sestri Levante

Sestri Levante
Liguria, Sestri Levante

Sestri Levanti è da annoverare tra le cose da vedere in Liguria.  Questo comune italiano, per la sua particolare morfologia, viene chiamato anche “città dei due mari” poiché affaccia su due baie davvero memorabili. La Baia del Silenzio (vedi posizione su mappa) e la Baia delle Favole (vedi posizione su mappa).  Vi consigliamo di visitare entrambe per ammirare e apprezzare appieno i doni che la natura ci fa.

7. Portofino

Portofino
Liguria, Portofino

Se visitate la Regione Liguria non potrete fare una sosta a Portofino. Qui potrete tuffarvi nelle sue acque cristalline e passeggiare nel suo borgo e il porticciolo. Da visitare vi sono il Castello Brown (vedi posizione su mappa), l’ Oratorio di Santa Maria Assunta (vedi posizione su mappa), il faro di Punta di Capo (vedi posizione su mappa) e il Parco Naturale Regionale di Portofino (vedi posizione su mappa).

8. Cinque Terre

Cinque Terre
Liguria, Cinque Terre

Se siete alla ricerca di località tranquille e romantiche scegliete le Cinque Terre. Si tratta di 5 piccoli borghi medievali caratteristici –  Monterosso, Vernazza, Corniglia, Riomaggiore e Manarola.  Sono paesini affascinanti, incantevoli e suggestivi.

 

Cosa mangiare

La cucina ligure attinge quasi completamente dalle antiche tradizioni contadine del popolo: essa può dirsi fatta di alimenti perlopiù semplici e di essersi sviluppata attraverso l’uso e i costumi di una civiltà di marinai, alpigiani e  di gente semplice. Tuttavia, grazie ad un’assidua sperimentazione, la gastronomia locale ha subito continui rinnovamenti, fino a giungere ad uno standard qualitativo assai elevato. Oggi la cucina ligure, pur continuando a trarre ispirazione dal passato, può essere definita come una delle più ricercate tra quelle attribuibili al territorio italiano.

In un attenta analisi riassuntiva possiamo inquadrare i suoi ricorrenti ingredienti in erbe selvatiche come la salvia, rosmarino, alloro, timo o la maggiorana; insieme ad altri prodotti ortofrutticoli come patate, basilico, melanzane o cipolle. L’olio d’oliva, in questa lunga schiera di alimenti predominanti, regna sovrano: gran parte delle pietanze servite, senza la sua presenza, non sarebbero apprezzate come invece sappiamo essere. In Liguria, inoltre, sono bandite le diete che non prevedono carboidrati:  i prodotti farinacei sono un tassello importante del variopinto mosaico che è la tradizione culinaria ligure, pertanto, assieme alla varietà di pasta fresca presente, riscuotono qui grande successo anche rustici, focacce e torte salate: tra le più famose troviamo quella di verdure (conosciuta con il nome la torta Pasqualina) e la popolare e deliziosa focaccia di Recco col formaggio

Il pesto in Liguria assume tutt’altro valore. In particolare modo sono trofie e trenette a godere dell’accostamento a questo particolare condimento,  realizzando mescolando tra loro ingredienti come  con basilico, olio di oliva, parmigiano,pecorino, pinoli e aglio. Tra i primi piatti da assaggiare assolutamente compaiono comunque i ravioli ripieni di borragine. Buone notizie per ama i piatti a base di pesce:dalle acque liguri i pescatori ricavano acciughe,  polpi, moscardini, gamberi, seppie o  triglie e dunque i prodotti ittici spopolano sulle tavole del posto. Tra le pietanze più apprezzate troviamo le seppie, le alici ripiene, il pesce spada alla griglia, il tonno,  il branzino al verde, le sardine e il succulento fritto misto acciughe di Monterosso. Anche la Liguria vanta un’incredibile zuppa di pesce, la burridda, che spesso si concede sperimentazioni sempre più invitanti.  Ai viaggiatori che, invece, prediligono carne e selvaggina consigliamo di assaggiare il coniglio alla ligure: uno dei maggiori cavalli di battaglia di questa terra meravigliosa. Degni di nota anche gli involtini di vitello. Infine, la tradizione dolciaria è ricca di succulente specialità. Tra queste annoveriamo la panera, una particolare e dolcissima crema di panna e caffè molto popolare a Genova. I baci di Alassio sono invece involucri di cacao e nocciola imbottiti di un cuore di finissimo cioccolato e panna. La margheritina è un altro dolce che va assolutamente assaggiato: un frollino a forma di fiore e al gusto nocciola.

 

Come arrivare e come muoversi

Come arrivare

Se state pianificando un viaggio in Liguria dove assolutamente sapere come arrivare e come spostarvi tra i vari paesi di questa regione.  La regione può essere raggiunta con diversi mezzi di trasporto, come auto, treno, autobus e aereo.

Con  l’auto è possibile raggiungere la Liguria percorrendo alcune autostrade come l’ Autostrada A 15 La Spezia – Parma, l’ Autostrada A 10 Genova – Ventimiglia, l’ Autostrada A 7 Genova – Milano , l’ Autostrada A 6 Torino – Savona,  l’ Autostrada A 12 Genova – La Spezia , l’ Autostrada A 26 Alessandria – Genova.

La Liguria può anche essere raggiunta in treno. Le stazioni ferroviarie vi sono in tutte le principali città della regione e in diverse province. Le stazione più importanti sono sicuramente quelle di Genova, la Stazione di Genova Piazza Principe (vedi posizione su mappa) e la Stazione di Genova Brignole (vedi posizione su mappa). Numerosi sono i treni che partono dalle principali città di italiane e giungono in queste due stazioni.

In aeroporto vi sono anche due aeroporti quindi chi giunge da lontano e vuole evitare un lungo viaggio in auto può scegliere un aereo. I principali aeroporti sono l’ Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova (vedi posizione su mappa) e l’ Aeroporto di Villanova d’Albenga (vedi posizione su mappa). I primo, dista circa 6km dal centro cittadino ed è ben collegato con i mezzi pubblici. Il secondo, invece, è situato nei pressi della Riviera di Ponente e della Costa Azzurra.

In Liguria si può arrivare anche via mare. Numerose sono le navi che partono dalle città italiane e giungono in Liguria.  Il porto di Genova (vedi posizione su mappa) è il più grande porto italiano e il più importante del mediterraneo . Oltre al porto di Genova, vi sono anche il porto di La Spezia (vedi posizione su mappa), il porto di Savona (vedi posizione su mappa)  e il porto di Imperia (vedi posizione su mappa).

Come muoversi

Se raggiungete la Liguria con l’auto potrete spostarsi senza alcuna complicazione grazie ad una rilevante rete viaria. Presso le principali città della regioni vi sono anche numerosi parcheggi pubblici dove potrete sostare la vostra auto per passeggiare nei centri storici, solitamente a traffico limitato. Chi non giunge con la propria auto in Liguria può optare per un noleggio di un’auto prenotando presso le principali compagnie presenti in questa località. E’ possibile anche spostarsi con i treni che collegano le principali città della Liguria e diverse province.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Andalo

Andalo: i migliori consigli su attrazioni e cose da vedere Non tutti sono amanti del mare o, quanto meno, non sempre l’abbronzatura e l’acqua salata rappresentano l’unica possibilità vacanziera. Per molte persone, infatti, rifugiarsi nella frescura della montagna, godendo dell’aria incontaminata e della natura suggestiva dei boschi o delle alture più adrenaliniche, rappresenta puro relax.

Isole Egadi

Isole Egadi: ecco cosa fare e i migliori consigli per visitarle La Sicilia è una meta vacanziera estiva gettonatissima, ma il divertimento non si limita all’isola principale. Quelle minori, infatti, sono delle piccole gemme circondate dal mare che offrono spiagge da sogno e possibilità di relax esclusive. Tra queste, spiccano le Egadi, un vero fiore

Malaga, i nostri consigli

6 cose da fare a Malaga in Spagna Visitare Malaga Malaga, in Spagna, è una delle città più visitate d’Europa e, grazie alle sue spiagge e agli ottimi collegamenti, è anche il luogo ideale per un weekend di vacanza. È facile raggiungerla in aereo da molte destinazioni europee. Una volta arrivati, potrete godervi la vivace

St. Moritz

5 cose da fare a St. Moritz in Svizzera Visitare St. Moritz i consigli per visitarla Situata nella regione dell’Engadina, in Svizzera, St. Moritz è una delle località di sport invernali più famose al mondo. Negli ultimi cento anni è cresciuta fino a diventare una città con meno di 20.000 abitanti. Tuttavia, la sua popolarità

Lapponia

Le 6 migliori cose da fare in Lapponia, Finlandia Se volete visitare una terra di neve, foreste, laghi e renne, la Lapponia è il posto giusto. Questa regione settentrionale della Finlandia è nota anche come la terra del sole di mezzanotte, perché è abbastanza vicina al Polo Nord da non avere quasi nessun periodo di