Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio

Cosa vedere nella località di Madonna di Campiglio

Romantici laghetti, antichi casolari e vallate lussureggianti. Madonna di Campiglio è davvero la meta affascinante che promette di essere in foto e cartoline. Incastrata tra le Dolomiti, questa bellissima località montana è una mete turistica che non perde mai splendore. Passare qualche giorno di vacanza tra le sue vette verdeggianti vuol dire calarsi completamente nella natura, dialogare con lei ogni giorno e ritessere un rapporto con la bellezza della terra. Le distese verdi di Madonna di Campiglio sono quel che serve per una vacanza dedicata al riposo, immersi nella quiete e nel silenzio delle zone di montagna. Tuttavia, non mancano le opportunità di svago e divertimento. Il territorio è infatti una continua occasione di scoperta e meraviglia. Qui, dove il tempo sembra un’invenzione fantastica, in realtà non ci si annoia mai. Chi ama l’escursionismo avrà tantissimo da fare, tra passeggiate ecologiche, percorsi di trekking e pedalate in mountain-bike. L’entroterra del posto riserva tantissime sorprese anche ai viaggiatori meno dinamici: tra laghi da visitare, fattorie e agriturismi il divertimento non manca mai. La buona tavola, a proposito, è un’altra delle cose che vi porteranno ad amare Madonna di Campiglio.

Ma partiamo subito con una lista di suggerimenti e informazioni da prendere in considerazione prima di partire.

Storia di Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio inizia ad affermarsi come meta turistica nell’ Ottocento, sono quelli gli anni che vedono l’ascesa di una località prima di allora vista solo come uno stabilimento di contadini. Possiamo collocare il punto di svolta nella storia del posto nei primi anni dell’Ottocento, quando sorge in zona il primo albergo. Di lì a poco Madonna di Campiglio diviene meta d’élite e ritrovo vacanziero per la nobiltà del tempo. A partire dal XX secolo, si scopre definitivamente il potenziale del territorio con la nascita dei primi comprensori sciistici e della Società Funivie di Madonna di Campiglio.

Cosa vedere e cosa fare a Madonna di Campiglio

Centro storico di Madonna di Campiglio

Centro storico di Madonna di Campiglio
Centro storico di Madonna di Campiglio

Sasso di Sissi

A pochi minuti dal centro di Madonna di Campiglio è possibile fare un percorso spirituale. Nei pressi della Chiesa Santa Maria Antica inizia sentiero noto come “Cantico delle Creaure”, dove potrete vivere un’esperienza incredibile a contatto con la natura. Il sentiero vi porterà alla pista da sci dove potrete imboccare il sentiero per la Piazza imperatrice e salire fino al punto panoramico amato dalla Principessa Sissi, dove troverete il Sasso di Sissi (vedi posizione su mappa).

Conca verde

La Conca verde (vedi posizione su mappa) è un parco situato nel centro di Madonna di Campiglio. Questo parco offre numerose attrazioni per i bambini, come giochi e campi da tennis. Inoltre è possibile trovare vialetti e panchine dove è possibile qualche ora in totale tranquillità. Qui, nel periodo invernale, troverete un laghetto ghiacciato dove è possibile pattinare. Possono accedervi sia gli adulti che i bambini.

Punto di Lettura di Madonna di Campiglio

Il Punto di Lettura di Madonna di Campiglio (vedi posizione su mappa) è una biblioteca che si trova nella Conca Verde, nei pressi della piccolo lago della località. Si tratta di un luogo accogliente e familiare dove potrete dedicarvi alla lettura. La struttura inoltre offre la possibilità di fare prestiti libri, fotocopie e vi è anche un Internet point.

Doss de Sabion

Nel periodo estivo che va da Giugno a Settembre in tanti usufruiscono degli impianti di risalita di Pinzolo Doss del Sabion (vedi posizione su mappa) per poter giungere ai rifugi e fare itinerari escursionistici ad alta quota.

Chiesa Santa Maria Antica

La Chiesa Santa Maria Antica (vedi posizione su mappa) è una delle chiese più antiche di Madonna di Campiglio. Secondo alcune fonti storiche, trovate in una lettera indirizzata al vescovo di Trento, Corrado II da Beseno, le prime notizie della località risalgono al 1188. Viene indicato che un persona di nome Raimondo costruì un ospizio per onorare la Beata Vergine Maria, per aiutare i poveri e tutti coloro che erano in difficoltà che passavano in questo luogo solitario. Successivamente anche altri fedeli aiutarono Raimondo, con offerte e riuscendo anche ad ampliare l’ospizio che diventò monastero-ospizio. In questo luogo fu anche costruita una cappella che fu dedicata a Maria Santissima. La cappella nel corso dei secoli fu trasformata in un bellissimo santuario costituito da tre navate e da tre altari ma che fu demolito nel 1895 perché era fatiscente. Nello stesso luogo fu costruita la nuova chiesa realizzata in stile neogotico inaugurata nello stesso anni il 16 agosto. La Casa d’Austria scelte Madonna di Campiglio come residenza estiva e donò il pulpito e il confessionale. Nella chiesa è possibile ammirare l’antico crocifisso che risale al 12°secolo e la scultura lignea della Vergine del Fico che risale al 14° secolo. Rilevante è anche il trittico della Madonna con Bambino e Sante (parliamo di S.Barbara e S.Cateria).

Maggiori informazioni: https://tourmkr.com

Chiesa Nostra Signora D’Europa

La Chiesa Nostra Signora D’Europa (vedi posizione su mappa) fu inaugurata nel 2004. Si tratta di una chiesa cristiana che si trova nel centro di Madonna di Campiglio. Al suo interno troviamo il dipinto della Madonna d’Europa vestita con un abito blu e le pareti dipinte dall’artista Daniela Casoni.

Laghi nei pressi di Madonna di Campiglio

Laghi nei pressi di Madonna di Campiglio
Laghi nei pressi di Madonna di Campiglio

Lago Montagnoli

Lago Montagnoli (vedi posizione su mappa) è il più grande lago alpino di accumulo d’acqua per l’innevamento programmato realizzato dalla Società delle Funivie di Madonna di Campiglio. Non sembra assolutamente un lago artificiale. Si trova nei pressi del Rifugio Montagnoli, nella località di Pian della Zedola, ed è circondato da boschi di conifere.

Pradalago

Pradalago (vedi posizione su mappa) si trova nei pressi di Madonna di Campiglio. Vale assolutamente la pena di visitarlo. Da qui è possibile godere anche un meraviglioso scorcio sulle Dolomiti. Pradalago è possibile raggiungerlo con la funivia partendo da Madonna di Campiglio.

Lago delle Malghette

Il Lago delle Malghette (vedi posizione su mappa) è un lago alpino che si trova in provincia di Trento. Questo lago viene utilizzato per alimentare gli acquedotti di Folgarida e di Campo Carlo Magno. Il Lago delle Malghette è situato nel Parco Naturale Adamello-Brenta. Da questo lago è possibile ammirare le Dolomiti di Brenta.

Lago Ritorto

Altro lago davvero incredibile è il Lago Ritorto (vedi posizione su mappa). Si tratta di un lago alpino che è situato a circa 2500 metri, è circondato da un ricca e variegata vegetazione.  Il lago è raggiungibile da Madonna di Campiglio sia con un auto che con i mezzi pubblici e poi proseguire a piedi.

Parchi nei pressi di Madonna di Campiglio

Parchi nei dintorni di Madonna di Campiglio
Parchi nei dintorni di Madonna di Campiglio

Parco Naturale Adamello Brenta

Il Parco Naturale Adamello Brenta (vedi posizione su mappa) è un’area protetta del Trentino Alto Agide istituita nel 1967. Il parco si estende per circa 620 chilometri quadrati. Al suo interno troviamo una ricca flora e fauna. La fauna comprende grandi carnivori come la martora, il lupo, il tasso e la volpe, roditori come lo scoiattolo e la marmotta, mammiferi come gli stambecchi, il capriolo, il cervo e il muflone.

Percorrendo i sentieri del parco ammiriamo una variegata vegetazione composta da alberi come il nocciolo, l’acero, il faggio, il pino cembro e l’abete rosso.

Numerose sono le attività che possono essere praticate nel parco. Si svolgono attività educative e didattiche volte alla tutela e alla conservazione dei valori storico-culturali del territorio oltre che visite guidate alle diverse case situate nel parco. Nel parco poi potrete ammirare le meravigliose Dolomiti del Brenta, vedere le diverse cascate alimentate dai fiumi e visitare i laghi suggestivi situati in questo territorio.

Maggiori informazioni: https://www.pnab.it

Parco Nazionale dello Stelvio

Il Parco Nazionale dello Stelvio (vedi posizione su mappa) è un altro importante parco che si trova in Trentino Alto Adige. Si tratta di un antico parco che fu istituito nel 1935 con l’obiettivo di tutelare la fauna e la flora e le bellezze naturali.  Il parco include una ricca fauna, qui vivono infatti  cervi , volpi , lepri , tassi , stambecchi , caprioli e sono anche stati avvistati lupi , linci e orsi. La flora è altrettanto variegata. Le specie più diffuse sono l’abete rosso e l’abete bianco. E’ possibile accedere al parco attraverso diversi centri-visita come quello di Torre Alberti di Bormio (vedi posizione su mappa) , di Pontedilegno (vedi posizione su mappa), di Culturamartell di Martello (vedi posizione su mappa) e di Rabbi (vedi posizione su mappa).

Maggiori informazioni: https://www.parconazionale-stelvio.it/

Cosa mangiare a Madonna di Campiglio

Due sono gli elementi alla base della tradizione culinaria di Madonna di Campiglio: agricoltura e allevamento. Tutta la Val Rendena sviluppa la sua identità culinaria su queste due costanti. La tradizione gastronomica del posto è infatti legata ad origini contadine e all’impiego di ingredienti poveri – ma succulenti e genuini – come la farina, l’olio, il mais le erbe e i prodotti ortofrutticoli.  Pertanto, sulle tavole di Madonna di Campiglio oggi non possono mai mancare i salumi, i formaggi, pane, focacce e carni. In particolare, sono proprio i salumi e i formaggi ad essere la vera eccellenza locale. Degna di nota è, a tal proposito, la SpressaDop delle Giudicarie, un formaggio che si ricava dal latte di vacca di Razza Rendena. Anche il burro locale trova una collocazione speciale all’interno delle diverse preparazioni del posto: servito a colazione o spalmato sul pane di segale, è sicuramente da provare. Il salame all’aglio è invece, tra i diversi affettati prodotti sul territorio, una vera e propria istituzione.  Per quanto riguarda i primi piatti, la cucina prende abbondantemente ispirazione dalle usanze mediterranee. A queste però vengono sempre applicate delle fantasiose rivisitazioni, da cui traspare il tentativo di far emergere un’identità culinaria indipendente.

La Carbonara di Trota ne è un esempio: una specialità del posto, molto apprezzata anche dagli stranieri, realizzata con tuorli d’uovo, zucchine, pomodorini e trota tagliata a cubetti. Tra le pietanze più tradizionali troviamo invece i canderli e gli spatzle, ossia una versione ridotta degli gnocchi realizzata con spinaci e farina ed imbottita di speck e noci.

Carne e selvaggina, come abbiamo detto in precedenza, sono apprezzatissime. Sulle tavole del posto vengono spesso servite carni di cinghiale, cervo, capriolo e camoscio.

D’obbligo assaggiare la grappa del posto, che accompagnata ad un semifreddo al torroncino, trova il suo massimo splendore.

Come arrivare a Madonna di Campiglio

Avete pianificato una vacanza nel cuore del Trentino Alto Adige ed in particolare a Madonna di Campiglio? Ecco quali sono i mezzi privati e pubblici che vi permetteranno di raggiungere questa località. Potete scegliere tra spostamenti in auto, in aereo, in treno e in autobus in base alle vostre esigenze.

Raggiungere Madonna di Campiglio in auto

Partendo da Milano dovrete percorrere l’ Autostrada A 4 Milano – Venezia e prendere l’uscita Brescia Est, percorrere la strada fino a Lago d’Idro, Tione, Pinzolo e quindi a Madonna di Campiglio. Partendo da Modena bisogna percorrere l’ Autostrada A 22 Modena – Brennero e prendere l’uscita Rovereto Sud – Mori – Arco – Sarche – Tione-  Pinzolo – Madonna di Campiglio.

Raggiungere Madonna di Campiglio in treno

Anche con il treno è possibile raggiungere Madonna di Campiglio. I treni regionali, interregionali e ad alta velocità vi porteranno in questa località. Bisogna raggiungere Trento e da li prendere il treno per la tratta Trento – Malè.

Raggiungere Madonna di Campiglio in aereo

Chi proviene da più lontano oppure che preferisce muoversi in aereo può atterrare in uno degli aeroporti più vicini come l’ Aeroporto Valerio Catullo di Verona (vedi posizione su mappa) che dista 160 km, l’ Aeroporto di Milano Linate (vedi posizione su mappa) che dista 260 km , l’ Aeroporto di Bergamo (vedi posizione su mappa) che dista 170 km e l’ Aeroporto Marco Polo di Venezia (vedi posizione su mappa) che dista 270 km.

Raggiungere Madonna di Campiglio in autobus

La località di Madonna di Campiglio può anche essere raggiunta con un autobus. Partendo dalle principali città italiane è possibile arrivare nella città di Trento o di Bolzano dove partiranno autobus che vi porteranno in circa un’ora e mezza in questo meraviglioso posto. Altra soluzione è quella di partire con un treno arrivando a Trento e da li prendere un autobus in direzione Madonna di Campiglio.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Andalo

Andalo: i migliori consigli su attrazioni e cose da vedere Non tutti sono amanti del mare o, quanto meno, non sempre l’abbronzatura e l’acqua salata rappresentano l’unica possibilità vacanziera. Per molte persone, infatti, rifugiarsi nella frescura della montagna, godendo dell’aria incontaminata e della natura suggestiva dei boschi o delle alture più adrenaliniche, rappresenta puro relax.

Isole Egadi

Isole Egadi: ecco cosa fare e i migliori consigli per visitarle La Sicilia è una meta vacanziera estiva gettonatissima, ma il divertimento non si limita all’isola principale. Quelle minori, infatti, sono delle piccole gemme circondate dal mare che offrono spiagge da sogno e possibilità di relax esclusive. Tra queste, spiccano le Egadi, un vero fiore

Malaga, i nostri consigli

6 cose da fare a Malaga in Spagna Visitare Malaga Malaga, in Spagna, è una delle città più visitate d’Europa e, grazie alle sue spiagge e agli ottimi collegamenti, è anche il luogo ideale per un weekend di vacanza. È facile raggiungerla in aereo da molte destinazioni europee. Una volta arrivati, potrete godervi la vivace

St. Moritz

5 cose da fare a St. Moritz in Svizzera Visitare St. Moritz i consigli per visitarla Situata nella regione dell’Engadina, in Svizzera, St. Moritz è una delle località di sport invernali più famose al mondo. Negli ultimi cento anni è cresciuta fino a diventare una città con meno di 20.000 abitanti. Tuttavia, la sua popolarità

Lapponia

Le 6 migliori cose da fare in Lapponia, Finlandia Se volete visitare una terra di neve, foreste, laghi e renne, la Lapponia è il posto giusto. Questa regione settentrionale della Finlandia è nota anche come la terra del sole di mezzanotte, perché è abbastanza vicina al Polo Nord da non avere quasi nessun periodo di