fbpx

Parigi: guida e consigli pratici

by ConsigliamiDove
31 views

Parigi: Cosa vedere e fare, i must-see della capitale francese

Parigi è una delle mete preferite, soprattutto per una fuga romantica. La capitale francese è però così grande che è difficile fare una cernita di cosa vedere a Parigi. Con la Senna che taglia in due la città e con tutti i monumenti, i musei, i parchi e i punti di interesse presenti nella città, non basterebbe un mese per vederla tutta.

La capitale francese è gettonatissima dai turisti di tutto il mondo: una città inconfondibile con la sua Tour Eiffel che ne domina il panorama. Dall’Italia, inoltre, partono più o meno da tutti gli aeroporti numerosi voli offerti anche da compagnie low cost che effettuano più volte al giorno viaggi andata e ritorno verso Parigi.

Cosa visitare a Parigi, le soste obbligatorie

Scegliere cosa visitare a Parigi può essere difficile e riuscire a gestire il carico di tappe e fermate, soprattutto per un viaggio di pochi giorni, è un’impresa davvero ardua. Qui ti proponiamo le cose più belle da fare. Pronti?

Dove

1. Torre Eiffel

Tour Eiffel Parigi foto notturna

Tour Eiffel Parigi foto notturna

Niente può prepararti per la magia della Torre Eiffel. Rimarrai senza fiato.
Ovunque a Parigi si è sicuri di intravedere la torre di Gustave Eiffel di 324 metri costruita per l’Esposizione Universale del 1889. Ammirare la torre dal campo verde che lo circonda è un’esperienza davvero spettacolare. Puoi salire al primo e al secondo piano per avere una magnifica vista di Parigi e vedere alcuni dei famosi monumenti durante il giorno oppure puoi vederla illuminata di notte in tutta la sua gloria. Grazie ad un ascensore trasparente durante la salita sarà possibile ammirare Parigi dall’alto. Prendi un bicchiere di champagne in un piccolo bar “in alto nel cielo” o fai un pranzo o una cena gourmet in uno dei due ristoranti di lusso con la città “ai tuoi piedi”. Visita una delle numerose gallerie per saperne di più sulla costruzione della torre, la sua storia, la tradizione e gli edifici circostanti.

La Torre Eiffel è una delle migliori cose più romantiche da fare a Parigi.

Dove2. Museo d’Orsay

musée d`orsay, Paris

Riflesso sulle acque della Senna di fronte ai Giardini delle Tuileries, il Museo d’Orsay occupa l’ex stazione ferroviaria di Orsay. Il museo è stato costruito per la famosa Esposizione Universale del 1900.
Nel magnifico edificio Art Nouveau, un’opera d’arte in sé per sé, vi è la collezione d’arte nazionale della Francia.

E’ possibile ammirare i lavori di alcuni dei più importanti maestri del movimento liberty, impressionista e post-impressionista dal 1840 al 1914 circa.

Passeggia tra le gallerie ricche e illuminate e ammira i capolavori come la bellissima On The Beach di Manet, i famosi Giardini di Giverny, gli adorabili Card Players di Cézanne, la magnifica Sfera di Renoir al Moulin de la Galette, diversi dipinti di ballerine di Degas e molto altro ancora.

Museo e mostre
  • aperti dalle 9:30 alle 18
    il martedì, il mercoledì, il venerdì, il sabato e la domenica
    il giovedì dalle 9:30 alle 21:45
    vendita dei biglietti fino alle 17, il giovedì fino alle 21
    sgombero delle sale a partire dalle 17:15, il giovedì dalle 21:15
    gruppi ammessi unicamente con prenotazione dal martedì al sabato dalle 9:30 alle 16, il giovedì fino alle 20
  • chiusura ogni lunedì, il 1º maggio e il 25 dicembre

Visita la pagina del Museo di Orsay http://www.musee-orsay.fr/it/home.html

Dove 3. Museo del Louvre

Museo del Louvre

Museo del Louvre

Il Museo del Louvre è ospitato nel Palazzo del Louvre , una fortezza del 12 ° secolo che è stata ampliata e rinnovata in diverse occasioni. Prima che diventasse un museo, alcuni monarchi come Carlo V e Filippo II usavano il palazzo come residenza reale in cui accumulavano le loro collezioni artistiche.

Dopo il trasferimento della residenza reale al Palazzo di Versailles , l’ imponente edificio di 160.000 metri quadrati inizierebbe il suo processo di trasformazione in uno dei musei più importanti del mondo.

La collezione del Louvre comprende quasi 300.000 opere prima del 1948, di cui circa 35.000 sono esposte .

La vasta collezione è organizzata in diversi reparti: antiquariato orientale, egiziana, greca, romana e antichità etrusche, la storia del Louvre e medievali Louvre, pittura, scultura, arte, arti grafiche e l’arte dell’Islam.

Tra i dipinti più importanti del museo, vale la pena evidenziare quanto segue:

  • La Gioconda di Leonardo da Vinci.
  • La libertà guida la città di Delacroix.
  • Le nozze di Caná de Verones.

Tra le sculture, le opere più importanti sono:

  • La Venere di Milo dell’antica Grecia .
  • Lo scriba seduto dell’antico Egitto .
  • La vittoria alata di Samotracia dal periodo ellenistico dell’antica Grecia.

ORARI:
Lunedì, giovedì, sabato e domenica: dalle 09:00 alle 18:00
Mercoledì e venerdì: dalle 09:00 alle 21:45
Martedì: chiuso.

PREZZI:
Adulti: € 15
Sotto i 18 anni: ingresso gratuito.
Cittadini dell’UE tra i 18 e i 25 anni: ingresso gratuito.

Dove4. Cattedrale di Notre-Dame

Notre Dame

Dedicata alla Vergine Maria, la Cattedrale di Notre Dame è una delle più antiche cattedrali gotiche del mondo.
Le sue torri offrono una vista incredibile di Parigi.

Costruita tra il 1163 e il 1245 sull’Île de la Cité , la Cattedrale di Notre Dame a Parigi è una delle più antiche cattedrali gotiche del mondo. Il nome della cattedrale significa Nostra Signora ed è dedicato alla Vergine Maria.
Nei suoi otto secoli di storia, la Cattedrale di Notre Dame è stata rinnovata più volte , il più importante dei quali è quello della metà del XIX secolo. Nel corso di questi anni vennero sostituiti i contrafforti volanti, fu inserita la rosetta meridionale, furono riformate le cappelle e aggiunte statue.
A Notre Dame sono stati celebrati importanti eventi , tra cui possiamo ricordare l’incoronazione di Napoleone Bonaparte, la beatificazione di Giovanna d’Arco e l’incoronazione di Enrico VI d’Inghilterra.
Notre Dame ha due torri di 69 metri nella sua facciata . Accedendo alla parte superiore delle torri, oltre ad apprezzare i fantastici panorami, è possibile visitare il campanile dove visse il mitico gobbo di Notre Dame e vedere da vicino i molteplici gargoyle. Per visitare le torri si accede attraverso l’ingresso sul lato sinistro della cattedrale e salire 387 scalini ripidi a piedi, dal momento che Notre Dame non ha un ascensore. Come consiglio, l’opzione migliore è alzarsi presto e arrivare prima delle 10 del mattino per essere tra i primi della fila. Questo è molto lento e durante il giorno può durare più di due ore.

ORARI:
Dal lunedì al venerdì: dalle 8:00 alle 18:45
Sabato e domenica: dalle 8:00 alle 19:15.

PREZZI:
L’ingresso alla cattedrale è gratuito.
Ingresso alle Torri :  Adulti: € 8,50 Sotto i 18 anni: ingresso gratuito Cittadini dell’UE tra i 18 e i 25 anni: ingresso gratuito.
Ingresso alla Cripta : Adulti: € 7. Giovani tra i 14 e i 26 anni: € 5. Sotto i 14 anni: ingresso gratuito.

Dove5. Giardini del Lussemburgo

Jardin du Luxembourg

Progettati nel 1612 per ordine di Maria de Médicis, i Giardini del Lussemburgo sono i più centrali, popolari e belli di Parigi .
La costruzione del palazzo e dei giardini ebbe luogo tra il 1615 e il 1617 quando Maria de ‘Medici, stanca della vita al Louvre , decise di ordinare la costruzione di un palazzo italiano su misura . Con il passare del tempo le terre più vicine al palazzo furono acquisite per l’espansione dei giardini, che raggiunsero la loro massima dimensione nel 1792. I seguenti proprietari del palazzo apportarono alcuni cambiamenti nei giardini, che furono lasciati in disordine in diverse occasioni . Con lo scoppio della Rivoluzione Francese, il palazzo fu trasformato in una prigione , mentre durante la seconda guerra mondiale fu usato come caserma dai tedeschi, che costruirono un bunker nel giardino.

I Giardini del Lussemburgo sono uno dei luoghi più frequentati della città, sia dai parigini che dai turisti, che qui possono riposarsi dopo aver camminato a lungo per le strade della città.
Fra le numerose statue e sculture, troviamo centinaia di panchine, dove sedersi per godere di relax e tranquillità.
I giardini sono ricchi di  di piante e di alberi, sotto ai quali ci si può riposare nelle afose giornate estive.
Si possono realizzare diverse attività sportive (come giocare a tennis o a bocce) e corsi di arboricoltura o di apicultura.
Fra le varie zone ludiche per i più piccoli, nei pressi del Palazzo del Lussemburgo, vi è uno stagno, dove è possibile prendere a noleggio piccole barche a vela, da muovere utilizzando un’asta. Nel parco c’è anche un teatro di marionette.

ORARI:
Dal lunedì al venerdì: dalle 8:00 alle 18:45
Sabato e domenica: dalle 8:00 alle 19:15.

PREZZI:
L’ingresso alla cattedrale è gratuito.
Ingresso alle Torri :  Adulti: € 8,50 Sotto i 18 anni: ingresso gratuito Cittadini dell’UE tra i 18 e i 25 anni: ingresso gratuito.
Ingresso alla Cripta : Adulti: € 7. Giovani tra i 14 e i 26 anni: € 5. Sotto i 14 anni: ingresso gratuito.

Dove6. Arco del Trionfo

L'Arco del Trionfo

L’ Arco del Trionfo è uno dei simboli più famosi di Parigi e commemora di Napoleone Bonaparte.
Con una dimensione di 50 metri di altezza e una base di 45 per 22 metri, l’Arco del Trionfo rappresenta le vittorie dell’esercito francese sotto il comando di Napoleone.
Napoleone ordinò la sua costruzione nel 1806 alla fine della battaglia di Austerlitz e solo dopo 30 anni fu concluso durante il regno di Luigi Filippo. L’architetto era Jean-François Chalgrin.
L’Arco del Trionfo è stato testimone di innumerevoli momenti storici tra i quali potremmo evidenziare: il passaggio delle spoglie mortali di Napoleone il 15 dicembre 1840 e le parate militari delle due guerre mondiali nel 1919 e nel 1944.

Alla base dell’Arco del Trionfo è situata la Tomba del Milite Ignoto , un monumento eretto nel 1921 che con una fiamma sempre accesa in onore a tutti i francesi che morirono durante la prima guerra mondiale i quali non furono mai identificati. I nomi delle battaglie vinte dagli eserciti napoleonici e quelli di 558 generali francesi sono registrati sui quattro pilastri dell’arco , alcuni dei quali sono morti in combattimento e i loro nomi sono sottolineati.
Malgrado sia meno alto rispetto alla Torre Eiffel, ti consigliamo di fare una visita sull’Arco, le viste panoramiche sono straordinarie.
Per entrare nell’Arco e salire nella sua parte superiore, è necessario pagare un biglietto e salire 286 gradini.
All’interno dell’Arco si trova un piccolo museo che fornisce interessanti informazioni sulla sua costruzione.

CONSIGLIO: Per raggiungere l’Arco di Trionfo, utilizza i passaggi sotterranei con accesso da varie strade, non attraversare la strada, perchè la rotonda che precede l’arco è una delle più pericolose del mondo.

ORARI:
Dall’1 ottobre al 31 marzo: dalle ore 10:00 alle 22:30.
Dall’1 aprile al 30 settembre: dalle ore 10:00 alle 23:00.

PREZZI:
Adulti: 12€.
Minori di 18 anni: ingresso gratuito.
Giovani dai 18 ai 25 anni: 9€.

Dove7. Champs-Élysées

Champs-Élysées

Con una lunghezza di quasi due chilometri, gli Champs-Élysées costituiscono la strada più bella e famosa di Parigi , nonché una delle vie più famose al mondo.

Il viale è diviso in due zone che si possono distinguere facilmente.
La zona più bassa dei Campi Elisi, vicino alla Piazza della Concordia, è circondata da giardini con importanti edifici, come il Palazzo della Scoperta, il Petit Palais e il Grand Palais.
La zona alta dei Campi Elisi inizia nella Place de l’Etoile, vicino al magnifico Arco di Trionfo, e consta di negozi di lusso, ristoranti, cinema e grandi magazzini.
Attraversata l’avenue, nella parte opposta all’Arco di Trionfo, si estende il viale della Grande Armata e quello di Charles de Gaulle, che portano al Grande Arco, situato nel quartiere de La Défense, una delle zone finanziarie più importante dell’Unione Europea. Dal Grande Arco si può godere di straordinarie viste dei Campi Elisi.

Dove8. Piazza della Concordia

20090530_N1405a_Place de la Concorde - 8°arrondissement - Parigi

La Piazza della Concordia (Place de la Concorde) è la seconda piazza francese più grande, dopo quella di Quinconces a Burdeos.

La Piazza della Concordia fu costruita fra il 1757 e il 1779.
Al centro della piazza si trovava una statua equestre di Luigi XV, il monarca a cui venne dedicata per la sua guarigione da una grave malattia. Nel 1792 la statua del re fu distrutta e alla piazza le fu assegnato il nome di “Piazza della Rivoluzione”. Durante la Rivoluzione Francese la piazza divenne uno scenario cruento per la presenza della ghigliottina, con cui furono decapitate più di 1.200 persone.
Tra le persone più famose decapitate nella piazza furono Maria Antonietta, Luigi XVI e Robespierre.
Nel 1795 la piazza fu battezzata definitivamente con il nome di “Piazza della Concordia”.

Dove9. Pantheon di Parigi

aux grands hommes

Il Pantheon a Parigi è stato il primo importante monumento della capitale francese . La sua costruzione è anteriore a quella di monumenti come la Torre Eiffel .

Costruito tra il 1764 e il 1790, il Pantheon di Parigi fu il primo luogo da cui Parigi poteva essere vista dall’alto.
Si trova nel Quartiere Latino , molto vicino ai Giardini del Lussemburgo .
La costruzione fu diretta all’inizio da Jacques-Germain Soufflot e alla fine da Jean Baptiste Rondelet.
Il Pantheon è stato progettato con l’intento di combinare la semplicità dell’architettura gotica con la maestosità dell’architettura greca .
Nel corso della sua storia il Pantheon di Parigi ha avuto diverse funzioni: nel diciannovesimo secolo serviva sia per scopi religiosi che patriottici , a seconda del regime politico. Sotto la Terza Repubblica e in coincidenza con i funerali di Victor Hugo, il Pantheon divenne un edificio destinato ad ospitare i corpi di uomini illustri .
La visita al Pantheon potrebbe essere divisa in due parti : l’interno dell’edificio, dove è impressionante vedere le dimensioni dell’edificio e la sua decorazione; e d’altra parte la cripta , dove attualmente si trovano le tombe di personaggi famosi come Voltaire, Rousseau, Victor Hugo, Marie Curie, Louis Braille, Jean Monnet o Alexandre Dumas .
Il Pantheon è uno di quei posti da non perdere quando si visita Parigi. Sia la sua architettura esterna che la grandiosità del suo interno valgono la pena.

ORARI:
Dal 1 aprile al 30 settembre : dalle 10:00 alle 18:00
Dal 1 ottobre al 31 marzo : dalle 10:00 alle 18:00
Chiuso: 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

PREZZI:
Adulti: 12€.
Minori di 18 anni: ingresso gratuito.
Giovani dai 18 ai 25 anni: 7€.

Dove10. Quartiere Latino di Parigi

PARIGI. QUARTIERE LATINO

Il Quartiere Latino di Parigi (Quartier Latin) si trova a sud della Ile de la Cité , ed è una delle zone della città più popolare e vivace .

Il Quartiere Latino deve il suo nome all’epoca medievale , quando gli abitanti della zona erano studenti che usavano il latino per comunicare . Fin dal Medioevo gli studenti del Quartiere Latino esercitarono una grande influenza sulla Francia e durante il XIX e il XX secolo portarono avanti movimenti studenteschi di grande significato politico . Il Quartiere Latino fu uno dei punti caldi durante la Rivoluzione di Maggio del 68 .
Dopo aver attraversato la Plaza de Saint Michel, dove c’è un’enorme fontana con la figura di San Miguel in lotta con un drago, si entra nella rete di affascinanti stradine che compongono il Quartiere Latino. Da questo punto in poi ci sono ristoranti e caffè che offrono piacevoli terrazze con prezzi abbastanza convenienti . Sebbene ci siano diverse strade con ristoranti molto carini, una delle arterie principali del quartiere è Rue Huchette.

Ti potrebbe interessare