Portogallo Cosa vedere

Il Portogallo , terra meravigliosa ,baciata dal sole dove le stupende ceramiche risplendono di una bellezza suggestiva . Regione che si trova nell’Europa Meridionale , nella penisola iberica al confine con la Spagna e baciata dall’Oceano Atlantico Meridionale .  E’ il paese che offre mille attrazioni , con le sue architetture del ‘500 e ‘700 . con le sue lunghe spiagge mete ambite dai surfisti di tutto il mondo , dalla vivace vita notturna, con i suoi  graffiti di Lisbona e con le mille attrazioni musicali con i suoi festival musicali all’aperto. Una terra dalle forti tradizioni che ha saputo conservare fino ai giorni d’oggi e che tutt’ora è capace di lasciare un’indelebile segno nel cuore dei turisti .

1.Lisbona

Lisbona

Lisbona, capitale del Portogallo , città dal fascino irresistibile e dalle mille attrazioni . Per visitare l’intera città ci vorranno non meno di 5 giorni ,chiamata dai turisti Capitale Romantica . Una città che comunque si presta ad ogni tipo di viaggiatore , che oltre ai suoi scorci romantici su tramonti mozzafiato , vi accompagnerà alla scoperta dei numerosi quartieri che caratterizzano questa magica città . Lisbona è capace di offrire numerose opportunità per coloro che scelgono di visitarla, come città storica sicuramente c’è il suggestivo il quartiere dell’Alfama fino a giungere al castello di Castelo de Sao Jorge , dove emerge il suo passato medievale e moresco . Città a stretto contatto con la natura , con i suoi grandi viali alberati e con i suoi parchi , come con Parque das Nacoes e l’Oceanario più grande d’Europa . La vita notturna non manca , concentrata nella  parte alta della città , raggiungibile con la suggestiva tranvia in stile coloniale con i suoi colori accesi vi poterà nel barrio Alto . Dislocati lungo il fiume Alcantara di Doca e Santo Amaro si possono trovare ristoranti e caratteristici locali dove vi serviranno piatti tipici come il famosissimo baccalà cucinato in mille modi portoghesi . Vi consigliamo di esplorare a piedi i numerosi vicoli e viuzze per comprendere al pieno la storia e la cultura di questa meravigliosa città . Consiglio per chi non avesse molto tempo a disposizione per visitare la città è affidarsi nelle mani di qualche esperta guida che possa portarvi nei luoghi più suggestivi del luogo .

Posizione: Lisbona
Durata: 5/10 Giorni 
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

2.Sintra

Sintra Portogallo

Sintra piccola cittadina vicina al Lisbona , posizionata sulle colline ai piedi dei monti Sintra , luogo in cui i reali si rifugiavano tra il verde delle ricco terreno boscoso con ville e palazzi reali . Sicuramente l’attrazione principale è il Palacio da Pena , simbolo del Portogallo . Il palazzo è un coloratissimo castello , residenza dei re portoghesi posto su un’alta collina nella città di Sintra . E’ possibile raggiungerlo da Lisbona in quaranta minuti di treno ,luogo preso di mira sin dalle prime luci dell’alba dai turisti . Il biglietto di ingresso costa 14 euro ed è aperto dalle 9:30 am fino alle 19:00 pm . A Sintra si trovano altri castelli e residenze eleganti traqueste oltre al Palacio troviamo la Quibta de Regaleria , una dimora nobiliare restaurata dall’architetto Luigi Manini , tra i suoi splendidi giardini , torrioni , si trovano costruzioni esotiche come il Paco Iniciatico avvolto in una simbologia massonica . Il prezzo di ingresso è 6 euro , è aperto dalle 3:30 am fino alle 20:00 pm .

Maggiori informazioni: Sito Palácio da Pena , Quinta da Regaleira
Orari di apertura: Aperta dalle 9:30 am alle 19:30 Pm 
Posizione: Palácio da Pena a SintraQuinta da Regaleira,
Durata: 1/2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

3.Belém

Belèm Lisbona

 

Belem è un quartiere raggiungibile da Lisbona in autobus distante circa 6/7 chilometri dal centro della capitale . Qui vi sono due attrazioni principali il Mosteiro dos Jerónimos e la Torre de Belém . Mosteiro dos Jerónimosè realizzato in stile manielino sotto il progetto dell’architetto Diogo de Boitaca sotto comando del Re Manuele I per celebrare il ritorno dell’esploratore Vasco da Gama . La Torre de Belém o torre di Betlemme è una torre fortificata facente parte di Santa Maria de Belem , patrimonioDELL’UNESCO , simbolo della grande potenza marinare portoghese che ha portato le grandi scoperte oltreoceano  .Commissionata da  Giovanni II nel XVI secolo composta da un bastione di 30 metri con 4 torri .
Maggiori informazioni: Sito ufficiale Mosteiro dos JerónimosèTorre de Belém
Orari di apertura: Aperta liberamente al pubblico
Posizione: Monastero dos JerónimosTorre de Belém
Durata: 1 ora
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

4.Évora in Alentejo

Alentejo Portugal

Alentejo regione centrale del Portogallo  , famosa per la sua produzione di vini lungo la Rota dos Vinhos e per i suoi paesi bianchi, arroccati su scenografiche colline.  Tra le cose da non tralasciare è il grande complesso Cromoleque dos Almendres circondato da alberi di sughero , Mamsaraz paesino dove il bianco delle abitazioni predomina sul paesaggio, con il suo castello in cima ad una collina,  a pochi chilometri dal confine con la Spagna  . Evora città visitabile in poche ore , ma da non perdere assolutamente , in quanto vi catturerà con la sua atmosfera rilassante e un’ottima degustazioni di vini e per gli appassionati di architettura da visitare la cattedrale Se , la capela Dos Ossos  dove le pareti sono ricoperte completamente di ossa , e i resti del templo Romano . 

Maggiori informazioni: Sito Alentejo  in portoghese 
Posizione: Alentejo
Durata: 1/2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 3 su 5 punti

5.Óbidos

Óbidos

Città situata nella subregione di Ovest e distretto di Leiriache che sarà in grado di catapultarvi in dietro nel tempo fino al medioevo dove nel mese di Luglio si tiene in famoso mercato medievale , dove accorrono centinaia di turisti incuriositi dall’antica epoca . il Mercado Medieval  è una bellissima festa in costume che si svolge nella zona del castello tra vicoli e taverne tipiche con spettacoli di saltimbanchi e tornei con cavalieri . Consiglio : da non perdere la degustazione del liquore locale il ginja a base di ciliege servito in un bicchierino di cioccolata .

Maggiori informazioni: Sito wikipedia Óbidos
Posizione: Óbidos
Durata: 1/2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

6.Coimbra il Convento de Christo

Coimbra il Convento de Christo

Coimbra ex capitale del Portogallo , città edificata sul fiume Mondego . Oggi è una città universitaria dove il centro storico è prevalentemente in stile medievale , ben conservato che racchiude la famosissima  università di Coimbra , costruita sulle rovine di un antico palazzo . Famosa per la Biblioteca Joanina barocca e per il campanile del XVIII secolo . Bello passeggiare di sera nella parte alta della città , fra vicoli e vicoletti , abitati principalmente da universitari e tappezzata da graffiti . Li vicino si trova il Convento de Cristo , una fortezza legata all’Ordine dei Templari fondata nel XII secolo. In Portogallo l’ordine era ben  radicato e con il tempo venne chiamato Ordine di Cristo , essi finanziarono molte delle architetture locali e delle scoperte geografiche . per visitare il convento ci voglio approssimativamente un paio di ore , dove verrete affascinati dagli svariati ambienti e cortili che vi circonderanno .Si possono scorgere cose strane , tra pitture ,mosaici , sculture , che danno un’alone di mistero all’intero convento . il costo del biglietto è di 6 euro ed è aperto dalle 9:00 am  fino alle 18:30 pm .

Maggiori informazioni: Sito ufficiale Convento de Cristo 
Posizione: CoimbraConvento de Cristo 
Durata: 2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

7.Lamego

Lamego

ALamego , citta a sud della Valle del Duro , dove c’è il famoso dantuario Santuario di Nossa Senhora dos Remédios . Il santuario si trova in cima ad una scalinata di circa 690 scalini decorate con balconate e statue che termina al santuario Rocaille eretto nella metà del XVIII secolo dedicato a Nossa Senhora dos Remedios  , terminato ne 1905 . All’interno della della Sé di Lamego sulle volte troviamo i dipinti di Nicola Nasoni, e progettò anche la bellissima fontana  bellissima fontana di granito che si trova accanto all’edificio .  Al centro di una fontana monumentale si innalza un obelisco alto 22 metri.

Maggiori informazioni: Sito wikipedia in portoghese 
Orari di apertura: Aperta liberamente
Posizione: Santuario di Nossa Senhora dos Remédios
Durata: 1/2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5 su 5 punti

8.Valle del Douro

Valle del Douro Portogallo

A La Valle del Douro è una regione non poco distante da Porto , essa prende il nome dall’omonimo fiume che attraversa la valle fino a sfociare nella città di Porto  . Questa regione è patrimonio DELL’UNESCO si sviluppa sulle rive del fiume Duro ed è completamente ricoperta di vigneti . Terreni terrazzati tra sali e scendi di tornati e vigne ben organizzate . In queste terre viene prodotto il famosissimo vino Porto oltre a tanti altri vini locali . Questa stupenda regione è visitabile nei più svariati modi , con il treno , auto , barca, e per i più intraprendenti anche in elicottero . Esiste anche un museo da visitare il Museu do Duro a Peso da regua , che  ci fa conoscere altri aspetti della coltivazione del vino e della regione .

Posizione:Valle del Douro.
Durata: 1/2 ore
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4 su 5 punti

9. Porto

 

Porto – Portogallo

Porto , stupenda città a Nord – Ovest del Portogallo , famosa per i suoi grandi ponti e per l’omonimo vino . Una città tappezzata dalle Azukejos , le famose piastrelle di ceramica caratterizzate da un’unico colore,  il blu , usato in più sfumature per creare bellissimi disegni tra l’antico ed il moderno . I posti migliori dove ammirare queste piastrelle sono Capela das Almas, la stazione ferroviara di São Bento e la Igreja de Santo Ildefonso  . La Riberia , quartiere più caratteristico del luogo con la sue architetture medievali , i vicoli tortuosi e le facciate delle case che si trasformano nel quartiere ” lungofiume ”  della Ribeira in un tripudio di colori e geometrie. Vi consigliamo di non perdere la degustazione del vino liquoroso “il Porto” attraversando il ponte de Dom Luís I dove si possono visitiate le cantine di Cálem dove far una degustazione guidata di porto , esperienza molto piacevole, che raccomandiamo. Curiosità da sapere che Porto è soprannominata la cidade invicta , cioè la città invinta . Questo perché nel secoli mai nessuno è riuscita a conquistarla , ne i Mori con i loro attacchi via mare , ne all’esercito imperiale di Napoleone . Mai sconfitta sin dalla sua fondazione sotto l’impero Romano .

Maggiori informazioni: Sito wikipedia 
Posizione: Porto
Durata: 1 giorno
Statistiche dei viaggiatori su TripAdvisor: media giudizio 4.5 su 5 punti

10.  Cosa mangiare

Bacalhau com nata

La cucina portoghese è varia e ricca di piatti molto saporiti . Ci sono piatti di carne di maiale o di pesce. Il conosciutissimo  bacalhau cucinato in tutte le salse come Bacalhau com nata, baccala con patate, cipolle e besciamella con panna. Bacalhau á gomes da sá baccalà stufato e accompagnato da patate, cipolle e uova sode Bacalhau á brás filetti di baccalà e patate legati da uova, prezzemolo e cipolle Pasteis de bacalhau crocchette di baccalà impanato e fritto. Anche il Polpo fa da padrone nei piatti Portoghesi , spesso si trova nel menu con la dicitura di Polvo a Lagaeiro , con una preparazione al quanto particolare , prima viene stufato e successivamente grigliato infondendogli un sapore unico e delicato . Tutti i  piatti sono cucinati ed  accompagnati da vini profumati. Famosi sono anche i dolci di sfoglia farciti di crema come i pasteis de nata , inventati a Lisbona nel quartiere di Belem al costo di 50 centesimi il pezzo . Sono piccole Tortine di pasta sfoglia farcite con abbondante crema  , cotti al forno e in fine spolverati con cannella .

Curiosità da sapere

Non tutti i posti accettano carte di credito (a volte accettano solo carte portoghesi), perciò è meglio accertarsene prima di entrare in un locale senza contanti.Se andate a mangiare nei ristoranti in Portogallo quasi ovunque si paga il coperto , che di solito consiste in un cestino di pane, burro salato e olive come stuzzichini ,  lo troverai nel conto per una spesa tra gli 1-3€ a testa .

 

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a