Sicilia

Sicilia

Siete in cerca di un’isola italiana dove passare le vacanze estive? La Sicilia è sicuramente tra quelle più belle del Mediterraneo  e offre non solo spiagge bellissime in cui potersi distendere al sole, ma anche siti di storia, musei d’arte antica e moderna, chiese medievali e palazzi storici di gran prestigio.

Con un tour itinerante sono diverse le località da prendere in considerazione . Palermo, il capoluogo, conquisterà immediatamente la vostra attenzione con i suoi mercati colorati, l’affollato centro storico e le feste patronali ricche di brio. Cefalù, considerato uno dei borghi italiani più belli, vi incanterà invece con le sue rovine e con le sue incredibili acque cristalline. La vivacità di Catania, città di un’energia che ci piace definire come vulcanica, vi contagerà al primo incontro, mentre  le riserve naturali e le baie di Taormina stuzzicheranno il vostro senso d’avventura, portandovi alla scoperta di percorsi selvaggi e incontaminati.

Durante il viaggio, sarà facile inoltre farsi guidare dagli aromi locali: quello degli agrumi, in particolare sembrare permeare l’intera isola, ma in generale fiori e piante ricoprono il territorio come un fitto mantello variopinto e pregno di profumi raffinati.

Altra eccellenza siciliana, infine, è la cucina: in ogni città troverete una nuova pietanza da assaggiare e molte sono le specialità locali che portano in alto il nome dell’isola.

Nelle righe che seguono vi lasciamo qualche indicazione per vivere al meglio il vostro soggiorno qui. Ecco tutto quello c’è da sapere se si vuole fare un viaggio in Sicilia.

Cosa vedere

Palermo

Palermo
Sicilia, Palermo

Palermo è il capoluogo  della Sicilia e non vi consigliamo di partire da qui. Questa città infatti rivela incredibili sorprese e si manifesta ai turisti come un’esplosione di colori e profumi. Molte sono le cose che potrete vedere qui tra palazzi storici, spiagge bellissime e mercati popolari molto caratteristici, tra i più belli quello di Vucciria (vedi posizione su mappa) e Ballarò (vedi posizione su mappa). I punti d’interesse monumentale della città sono tantissimi, tra questi troviamo sicuramente lo storico Palazzo dei Normanni (vedi posizione su mappa), la bellissima Cattedrale (vedi posizione su mappa) cittadina, la Cappella Palatina con i suoi preziosi mosaici bizantini e, ovviamente, il Teatro Massimo Vittorio Emanuele (vedi posizione su mappa).  Quest’ultimo è un sito di grande importanza: costruito nel 1897, rappresenta l’auditorium più grande d’Italia, oltre che un complesso architettonico molto interessante da vedere.

Maggiori informazioni: http://www.teatromassimo.it/

Monreale

Monreale
Sicilia, Monreale

Monreale (vedi posizione su mappa) è un comune della città di Palermo ma merita sicuramente una visita approfondita. Questa località rappresenta un’area di grande valore storico, essendo stata fondata nel XI secolo a.C dai normanni, i quali la usavano come luogo di ristoro o rifugio dopo le battaglie. Parte di questo bellissimo borgo arabo normanno,  nel 2015, fu dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità  e in pochi giorni potrete visitare tutti i monumenti più importanti del posto. Di grande rilevanza, a tal proposito, è il Duomo cittadino, eretto per volontà di Guglielmo II fra il 1172 e il 1176. In questo maestoso edificio avrete l’opportunità di osservare un’architettura a metà tra quella tipicamente araba e quella dell’Europa del nord.

Maggiori informazioni: http://www.monrealeduomo.it/

Cefalù

Cefalù
Sicilia, Cefalù

Cefalù è una città dal particolare profilo costiero posto nella zona più a nord della Sicilia, e quindi poco distante dal capoluogo Palermo. Questa è inserita nella classifica dei borghi più bella d’Italia e, in effetti, presenta tantissime qualità che fanno di lei una vera e propria perla custodita dal territorio siciliano. Il centro storico di questa località, dominato dalla maestosa Cattredale, è ricco di storia, cultura e arte e dispone di tantissime bellezze architettoniche e monumentali.  Tra queste vi segnaliamo il complesso Osterio Magno (vedi posizione su mappa), il Museo Mandralisca (vedi posizione su mappa) ed il Teatro Cicero (vedi posizione su mappa). Come spiaggia invece vi consigliamo di dedicare attenzione a quella di Capo Playa, un distesa di sabbia bianca lunga circa 15 chilometri dall’aspetto di una cala paradisiaca.

Taormina

Taormina
Sicilia, Taormina

Taormina è una cittadina davvero incantevole che, per le sue bellissime spiagge, si definisce come località turistica balneare.  Tra  le baie più affascinanti compare sicuramente quella di Isola Bella, una spiaggia di ciottoli che prende il nome da un isolotto siciliano.  Molto graziosa anche la spiaggia di Mazzarò, circondata di piante e fiori colorati.  Taormina però è una cittadina molto importante anche dal punto di vista storico e sono diverse le cose che avrete da visitare qui. Tra i principali punti d’interesse storico abbiamo  il Teatro Greco, famoso monumento del posto risalente al III secolo a. C. Molto bella da vedere anche la Villa comunale che dà accesso a dei giardini pubblici immersi nel verde di piante e fiori.

Agrigento

Agrigento
Sicilia, Agrigento

Anche la città di Agrigento  merita un posto di rilievo nella costruzione di questo minuzioso tour itinerante alla scoperta della Sicilia. Agrigento è infatti un posto che gode di un vastissimo patrimonio artistico e culturale, parte di questo dovuto alla Magna Grecia.  Molte sono le cose che avrete la possibilità di ammirare qui e,  se siete tra i viaggiatori che dedicano il giusto tempo a siti storici e monumenti, la città troverà il modo di entrarvi nel cuore. Tra le maggiori aree d’importanza monumentale abbiamo il Museo Archeologico di San Nicola, il Monastero Santo Spirito risalente al XIII secolo e il Tempio di Castore e Polluce, dove poter osservare antiche colonne e ruderi dissotterrati.  Come dimenticare poi la Valle dei Templi (vedi posizione su mappa), una vasta area archeologica che raccoglie in sé una serie di affascinanti templi risalenti al periodo ellenico.

Maggiori informazioni: https://www.lavalledeitempli.it/

Catania

Catania
Sicilia, Catania

Dopo Palermo, possiamo definire Catania  come la seconda città più importante della Sicilia. Non solo. Catania per la regione sicula è anche un autorevole emblema di rinascita: la città infatti fu rasa al suolo nel 1639 e l’aspetto che oggi conserva e che siamo abituati a vedere, se non altro da fotografie, ritratti e cartoline, è quello dovuto alla ricostruzione che seguì la catastrofe. Oggi il centro storico di Catania è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità e gode di grande prestigio. Qui avrete modo di osservare diversi monumenti tra palazzi nobiliari, chiese antiche e piazze storiche. La più importante tra queste ultime è Piazza del Duomo con il suo “O Liotru”, l’elefante simbolo della città. Su piazza del Duomo, si erge poi la bellissima Cattedrale di San’Agata (vedi posizione su mappa), entrate al suo interno a croce diviso in tre navate, dove risiede anche la tomba del musicista Vincenzo Bellini.

Marsala

Marsala
Sicilia, Marsala

Marsala è un comune italiano della provincia di Trapani. Questa piccola città gode di un centro storico di inaspettata avvenenza, esso racchiude in sé diversi monumenti da visitare, tanto da sembrare un po’ un museo a cielo aperto.  La principale attrazione di Marsala però sono le Saline (vedi posizione su mappa), che si trovano all’interno della Riserva dello Stagnone: una distesa d’acqua rosa che offre ai suoi ammiratori uno spettacolo davvero incredibile.  In questa zona, è inoltre possibile avvistare coloratissime farfalle o ogni specie di uccelli. Non tutti sanno, infatti, che le Saline sono anche una meta molto ambita dagli amanti del birdwatching.

Maggiori informazioni: https://www.salinedellalaguna.it/

Modica

Modica
Modica

Modica (vedi posizione su mappa) è un comune italiano della provincia di Ragusa che conserva tantissimo dell’era barocca, tanto da essere stata dichiarata, nel 2002, Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il centro storico di questa cittadina è davvero affascinante e pertanto sarà un piacere perdersi tra le sue stradine. Tra i monumenti vi segnaliamo la Chiesa del Carmine a piazza Matteotti, quella di Santa Maria di Betlem  che si erge sull’omonima piazza e la Chiesa di San Pietro che trovate alla fine di Corso Umberto I. Modica però è ricordata anche come la città del cioccolato: la tradizione culinaria della città, infatti, viene impreziosito dal tipico cioccolato azteco che potete assaggiare in ogni piccola bottega che costeggia le viuzze del centro.

Isole Eolie

Isole Eolie
Sicilia, Isole Eolie

Le isole Eolie sono in tutte sette – Lipari , Salina, Vulcano, Stromboli, Alicudi, Filicudi e Panarea – e gran parte di queste, ogni anno, incentiva il turismo locale con numerose attrazioni. Escludendo Alicudi e Filicudi, isole selvagge e poco sviluppate dal punto di vista turistico, tutte le altre offrono ai proprio turisti un gran numero di attività da poter fare in vacanza. Le spiagge di queste località sono davvero paradisiache e specie quelle di Panarea o Stromboli , durante la stagione estiva, vengono letteralmente prese d’assalto dai turisti.

Isole Egadi

Isole Egadi
Sicilia, Isole Egadi

L’arcipelago delle isole Egadi si compone principalmente dalle isole di Favignana , Levanzo  e Marettimo e da tanti altri isolotti minori. Favignana è molto caratteristica, con i suoi muretti di gesso bianco e le abitazioni colorate, riesce facilmente a catturare l’attenzione dei viaggiatori. I suoi paesaggi non a caso sono tutelati dalla sovraintendenza dei beni culturali. Quella di Levanzo si erge su rocce calcaree bianche ed è circondata da un’acqua incredibilmente trasparente.  A Merettimo,infine, vi suggeriamo un tour delle grotte: qui ne troverete tantissime.

Isole Pelagie

Isole Pelagie
Sicilia, Isole Pelagie

L’arcipelago delle isole Pelagie  comprende quella  di Lampedusa e Linosa (vedi posizione su mappa) e la piccola Isola dei Conigli. Lampedusa, che fa parte della provincia di Agrigento, è un’isola che gode di un fascino selvaggio. Qui troverete ambienti rupestri davvero caratteristici e un mare che vi lascerà senza fiato. L’isola dei Conigli è un vero e proprio tesoro nascosto: un posto di una bellezza quasi inverosimile, eletta dal bacino di utenti addirittura isola più bella del mondo. Qui, oltre a trovare acque blu e trasparenti in alcune zone, potete anche ammirare la casa di Domenico Modugno. Il celebre cantautore italiano, infatti, era un ammiratore di questa località.

 

Cosa mangiare

La tradizione culinaria siciliana è frutto di numerose contaminazione subite dal territorio, nel corso dei secoli, attraverso i diversi flussi migratori che nel tempo hanno attraversato l’isola e alle civiltà che invece qui si sono stabilite. Partendo dall’epoca della Magna Grecia fino ad arrivare al periodo arabo normanno, la cucina locale è stata sottoposta a continue sperimentazioni, fino a giungere ad una tradizione che ancora oggi resta ben salda e gode di una reputazione invidiabile.

Se avete programmato un viaggio o una villeggiatura in Sicilia – ammettetelo! – un po’ è anche per le prelibatezze che sapevate avreste trovato qui. Questa terra – insieme a quella campana – sforna ogni gioanta forno una specialità diversa e la sottoponte al giudizio dei suoi ospiti pur sapendo che incontrerà sicuramente il gusto di tutti. Oggi la cucina locale vanta forse il più alto numero di dolci e specialità italiane e molte tra queste sono così buone da dover rispondere ad una domanda di consumo proveniente dall’estero in costante crescita.

I fritti costituiscono la vera istituzione del posto: ai celeberrimi arancini – le classiche palle di riso a forma di cono – si aggiungono le panelle e i crocchè che, uniti insieme vanno poi a formare, le rascature. Tra i prodotti salati più apprezzati compaiono anche il pani ca musa, ossia pane con la milza, la frittola (di interiora lessate) e le stigghiola (budella di agnello arrostite). Lo sfincione è invece una pizza doppio strato molto particolare che potete trovare ad ogni angolo di strada.

Tra gli altri cibi da strada, troviamo anche la focaccia detta “messinese” ; il pidone, un dolce salato molto simile al calzone tradizionale, riconoscibile dalla peculiare forma a mezzaluna; e gli  scacci, ossia una torta salata farcita di prezzemolo, cavolfiori, pomodori e melanzane.

Le melanzane in Sicilia sono molto importanti e trovano collocazione in molti dei piatti tipici del posto come la pasta alla norma, la caponata e, ovviamente, nella parmigiana che, a proposito, qui è una vera e propria eccellenza locale.

Essendo la Sicilia un’isola anche i piatti a base di pesce godono di una certa reputazione. Sfogliando il menu di uno dei tanti ristoranti locali sono molti i piatti di mare, spesso i ristoratori propongono pietanze a base del pescato del giorno e noi vi suggeriamo di farvi indirizzare: sono quelli che poi meravigliano di più. In linea generale però uno dei piatti di mare più rinomati  è il pesce stocco di Messina.

Come abbiamo già detto, la cucina siciliana ha subito diverse contaminazioni nel corso del tempo: ne è una valida testimonianza il cous, un piatto arabo che spesso troverete nei menu del posto, soprattutto in quello di Trapani. Tra i dolci tipici della regione, invece, troviamo ovviamente i cannoli ripieni di ricotta e la tradizionale cassata. Ma non potete venire in Sicilia senza provare la vera granita siciliana: qui potete trovarla in diversi gusti, limone, menta, amarena o arancia. Tra le bevande fresche più apprezzate, comunque troviamo anche il latte di mandorla e l’orzata.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a