Thailandia Phi Phi Island

Thailandia, Consigliami Dove andare e cosa fare

Il meglio per le vacanze in Thailandia.
Thailandia cosa vedere? Le migliori destinazioni.

I nostri consigli per il tuo viaggio in Thailandia

Consiglio vincente: campeggio e snorkeling, parco nazionale Mu Ko Surin Thailandia

Surin Thailandia
Surin Thailandia

Le isole Surin si trovano nel Mar delle Andamane a circa 50 km dalla terraferma.
Circondate da barriere coralline sono considerate la migliore destinazione di snorkeling in Thailandia.

Numerose sono le escursioni di un giorno, ma per vivere davvero la magia dovrai trascorre qualche notte nel campeggio di back-to-basics nella baia di Mai Ngam, una baia a forma di ferro di cavallo.
Puoi trascorrere una giornata noleggiando una barca a vela guidata da persone del posto e farti portare nelle zone più calde come Suthep Baya, la prima traccia subacquea di snorkeling segnalata in Thailandia.

Il meglio della Thailandia Ubon Ratchathani, Isaan

Isaan Thailandia
Isaan Thailandia

Una zona meno frequentata della Thailandia è la provincia di Ubon Ratchathani in Isaan. Puoi alloggiare al Toh Sang Resort, che si trova accanto al Mekong di fronte al Laos.
Ci sono siti interessanti e incredibili da visitare, come le pitture rupestri di 3000 anni nel parco nazionale di Pha Taem e le strane formazioni rocciose a Sao Chaling. Le barche ti porteranno a vedere dove si incontrano i fiumi bicolore del Mekong e del Mun.

Il meglio della Tailandia: Chiang Kham, una fuga nordica segreta

Chiang Kham Chiang Kham Thailandia
Chiang Kham Chiang Kham Thailandia

Il distretto di Chiang Kham offre paesaggi pittoreschi e senza folla sul rigoglioso confine montuoso del Laos. Il parco nazionale Phu Sang ospita piante e animali rari, grotte calcaree, cascate e piscine naturali isolate. Ci sono anche una serie di bellissimi templi nascosti, come Wat Saen Mueang Ma, e un museo della popolazione etnica residente di Tai Lue, i cui tessuti colorati decorano la città. Chiang Kham Grand Villa è un luogo accogliente in cui soggiornare.

Thailandia mare, Maya Bay “Sleep Aboard”

Maya Bay Thailandia
Maya Bay Thailandia

Potrai vivere una notte magica sulla barca Maya Bay Sleep Aboard a Kho Phi Phi, e visitare la baia resa famosa dal film The Beach.
Oltre ad ammirare la spettacolare spiaggia di Maia Bay, puoi esplorare le grotte e la giungla circostanti prima di guardare il tramonto con una birra fredda.
Non appena si fa buio, gli snorkel sono forniti per il nuoto notturno con plancton luminoso. Se prenoti un pacchetto la cena con cibo fresco locale è inclusa. Puoi scegliere di dormire in spiaggia o in barca.
Il pacchetto costa circa 60 € inclusa la cena.

Koh Yao Noi, una delle isole della Thailandia

Koh-yao noi Thailandia
Koh-yao noi Thailandia

Questa graziosa isoletta a circa un’ora da Puhket in barca è abitata da pescatori con le rispettive famiglie e non è la tipica isola thailandese. La maggior parte della gente va in giro con scooter e biciclette. Namtok Bungalows è un posto di amache e capanne in giardino vicino alla spiaggia, gestito da una signora tailandese e un uomo americano che hanno reso quest’isola la loro casa. Viene servito cibo locale, fresco e delizioso in compagnia di altri viaggiatori.

 

Nai Yang beach, una delle spiagge più tranquille di Phuket

Nai Yang beach phuket
Nai Yang beach phuket

Situata a pochi passi dall’aeroporto di Phuket è una delle spiagge più tranquille della Thailandia. Fai una breve camminata verso sud per trovare sabbia soffice e onde fresche.
È anche un buon punto per osservare gli uccelli, dato che c’è una foresta verde e piccoli canali nelle vicinanze.

Wat Ban Rai, provincia di Nakhon Ratchasima

Wat Ban Rai Tailandia
Wat Ban Rai Tailandia

Da Bangkok dista in auto circa tre ore e mezzo.
Wat Ban Rai è un tempio colorato a forma di elefante nel mezzo di un lago e custodito da due giganteschi Naga a 19 teste, un antica razza di uomini-serpente presente nella mitologia indù e buddista.
Oltre alla sua peculiare struttura ad elefante, Wat Ban Rai vanta stupende statue e dipinti raffiguranti la vita di Buddha. Dai pilastri alle pareti ai soffitti, Wat Ban Rai ha uno spettacolo infinito di arte vibrante.
Ogni visita è come una passeggiata in una galleria e il santuario non raccoglie alcun costo per i visitatori.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a