Pasqua 2018

Vacanze Pasqua 2018

Natale con i tuoi e Pasqua dove vuoi

Ogni anno, tra fine marzo e gli inizi di aprile, è possibile sfruttare i giorni festivi garantiti dalle festività pasquali per organizzare una classica vacanza breve. Per chi non lavora il sabato, infatti, si aprono le porte del week end lungo che arriva fino al Lunedì dell’Angelo, e che rappresenta un’occasione da non perdere per staccare dalle fatiche lavorative quotidiane.

A seconda del tempo, la tre giorni vacanziera può essere dedicata alla prima escursione al mare, oppure alla visita a una città d’arte, o alla ricerca della neve rimasta in qualche montagna.

Le tendenze per le vacanze pasquali del 2018 vedono le città d’arte al primo posto fra le mete più ambite del periodo, complice il tempo non proprio primaverile di quest’anno, soprattutto in certe zone del nostro Paese.

Pasqua 2018 a Napoli

Una delle città da poter visitare durante i tre giorni di festa è senza dubbio Napoli. Nonostante non sia un piccolo paese, un fine settimana allungato permette di godere lo stesso di molte delle meraviglie del capoluogo campano.

La Piazza del Plebiscito, il Maschio Angioino, il Cristo Velato, San Gregorio Armeno, il convento di Santa Chiara sono solo alcune delle bellezze che è possibile vedere in un breve lasso di tempo.

Non solo, per le vacanze pasquali 2018 i decumani si vestiranno a festa, con decine di bancarelle che esporranno i prodotti alimentari della tradizione napoletana.

 

Mete di pasqua: la città che muore

Negli ultimi anni è salito alla ribalta della cronaca per lo spopolamento che l’ha colpito, ma Civita di Bagnoregio è ormai uno dei luoghi più visitati del Lazio. Sarà per la posizione a picco su di un colle tufaceo che viene eroso costantemente dai due torrenti che scorrono alla sua base, sarà per lo spettacolare accesso al borgo mediante un ponte pedonale in cemento armato lungo 300 metri, sarà per il suo splendido centro storico, fatto sta che al giorno d’oggi centinaia di turisti bramano per recarsi almeno una volta nella vita nella città che muore.

Anche la vicinanza al lago di Bolsena, rende Civita di Bagnoregio meta ancora più desiderata per queste vacanze pasquali 2018.

Perdersi tra i bambù

Per una Pasqua 2018 alternativa, una location suggestiva da visitare potrebbe essere il labirinto del Masone. Situato a Fontanellato, in provincia di Parma, all’interno di un parco che si estende per sette ettari, il labirinto è composto interamente da bambù di specie diverse.

Nel corso degli anni sono stati piantati oltre 200.000 bambù, da quelli giganti ai nani, in modo da creare una figura geometrica intricata e spettacolare. All’interno del parco è possibile anche visitare un museo ricco di opere d’arte, assistere a concerti, mostre temporanee, presentazioni di libri, o semplicemente pranzare al ristorante.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn
Correlati

Potrebbe interessarti

Albania

Vacanze in Albania

Alla scoperta dell’Albania: consigli di viaggio, dove andare e cosa vedere L’Albania per diversi anni rimasta in ombra e poco considerata tra le mete da visitare per un viaggio, negli ultimi tempi si è invece trasformata in una meta must-have. Infatti, l’Albania ha davvero tantissimi luoghi unici da visitare, dalla bellezza delle sue coste e

Vacanze in Grecia

Vacanze in Grecia

Viaggio nella Grecia, culla della civiltà occidentale La sua civiltà ci ha sempre affascinato da quando, da ragazzini, l’abbiamo iniziata a studiare sui libri di storia. Oggi, la Grecia, continua ad essere al centro dei nostri interessi per motivi certamente legati alla ricerca delle nostre origini ma non solo. L’esperienza ellenica, infatti, ben si presta

Museo della 500

Il museo della 500

Il museo della 500: un luogo assolutamente da visitare Se sei in possesso di una Fiat 500, se ne vai orgoglioso, se pensi che questa sia una delle macchine più belle che la Fiat abbia mai messo in commercio, non possiamo che consigliarti di prestare una grande attenzione alla sua cura. Basta così poco infatti

Fabriano La città della carta

Fabriano, la Città della Carta: 3 musei da visitare assolutamente

Sono stati i cinesi ad aver inventato la carta, materiale questo che si è poi diffuso nel resto del mondo grazie alle popolazioni arabe. È a Fabriano però, cittadina dell’entroterra marchigiano, che la carta è stata trasformata sino a diventare il prodotto che tutti noi oggi conosciamo e che tutti noi siamo soliti utilizzare quotidianamente.

SALENTO

Salento, il tacco che fa più bella l’Italia

Non passerà mai di moda il tacco. La sua funzione è estetica, abbellire aumentando la statura e dando slancio al polpaccio. Questo principio non vale solo nell’abbigliamento e solo per le donne. Anche nel calcio il colpo di tacco è considerato una delle soluzioni più spettacolari che ci siano, sono in pochi i giocatori a